Menù

Corpus Domini, presentato il cartellone degli eventi

Corpus Domini, presentato il cartellone degli eventi

Una sala Mancini piena all’inverosimile e il tavolo delle ‘commissioni’ (e lì che si riuniscono) stracolmo di cartelline, volantini e brochure. Poco tempo e molte iniziative da raccontare e tocca ad Antonio Battista nella sua prima uscita pubblica a Palazzo San Giorgio, presentare il cartellone degli eventi per la festa più attesa dell’anno. Accanto a lui i dirigenti e i funzionari (In piedi tra gli altri Bibiana Chierchia) che lo hanno aiutato a mettere insieme gli eventi per “una festa – ha detto Battista – che la città deve imparare ad apprezzare e a valorizzare al di là del concerto della domenica e delle bancarelle (quet’anno non ce ne saranno lungo il corso) . Sul Corpus Domini è arrivato il momento di cambiare rotta”. Battista pensa ad una Corpus Domini più locale, più campobassano. Un Corpus Domini che duri più a lungo la cui buona riuscita non sia legata solo ai grossi nomi che si esibiscono da anni a Piazza Prefettura. Ma cambiare rotta quest’anno sarebbe stata un’impresa impossibile: limitatissimo il raggio temporale tra le elezioni che si sono svolte poco più di tre settimane fa cui vanno aggiunti inghippi e ritardi, e la scadenza del 22 giugno. E allora di caratterizzare il nuovo corso di Palazzo San Giorgio se ne parlerà nel 2015 e per quest’anno è stato deciso di andare sul sicuro, mettendo insieme un programma nel segno della continuità, con le risorse che c’erano a disposizione puntando su artisti e musicisti che conoscono bene Campobasso e che non hanno avuto bisogno di fare lunghi sopralluoghi che avrebbero dilatato i tempi di una macchina organizzativa che ha condensato tutto in un paio di settimane. E allora cominciamo con le cifre: 140mila euro la disponibilità totale di cui 80mila vengono utilizzati per la sfilata dei Misteri, 32 per il concerto degli Stadio che chiude la serata di domenica. La somma restante sarà utilizzata per far fronte a tutti gli altri eventi. Partiamo con gli appuntamenti: 18 giugno: nella cattedrale di Campobasso alle 19,15 si terrà il concerto di Antonio Colasurdo e l’orchestra giovanile del conservatorio Perosi di Campobasso. 19 giugno i festeggiamenti entrano nel vivo e prevedono alle 19,30 nell’auditorium dell’ex Gil il concerto di musica jazz di Sandro Satta e degli studenti della scuola di Jazz del conservatorio Perosi di Campobasso; alle 21 invece in Piazza Prefettura si terrà lo spettacolo ‘Ladri di Carrozzelle’ a cura del comitato provinciale di Campobasso della Croce rossa italiana. Dal 19 e fino al 22 in Piazza Prefettura c’è ‘Il Diavolo dei Misteri’ eventi di promozione turistica a cura di Ares. 20 giugno: alle 19,30 concerto di flauti e pianoforte di Ferrantini, D’Abate e Oliva nell’auditorium dell’ex Gil; in Piazza Prefettura alle 21,30 lo spettacolo di musica folkloristica in onore di Antonio Socci fondatore della Polifonica Monforte che il Comune ha deciso di omaggiare a vent’anni dalla sua morte. Serata a cura dell’associazione culturale gruppo folkloristico Zig-Zaghini e alla quale parteciperanno personaggi che hanno condiviso con il vulcanico Antonio Socci la passione per la musica folk. Alle 21 e alle 22,30 in Piazzetta Palombo spettacolo storico ‘Fonzo e delicata, l’amore al tempo dei crociati e trinitari’ a cura dell’associazione Moliart. Da venerdì e fino a domenica in piazza Vittorio Emanuele ci sarà la mostra mercato del collezionismo e del piccolo antiquariato a cura dell’associazione Amici del Collezionismo. Sabato 21 giugno nell’auditorium dell’ex Gil alle 19,30 ‘Serenata per il solstizio d’estate’ a cura dell’ensamble del conservatorio di musica “L. D’Annunzio” di Pescara; per tutta la giornata ci sarà la prima edizione di ‘Bersaglieri in festa’ dalle 9 alle 24, mentre alle 21 in piazza Prefettura ci sarà il concerto finale di due fanfare a cura dell’associazione nazionale bersaglieri sezione di Campobasso ‘Cap. Giuseppe Trivisonno’. Per quanto concerne lo sport alle 11 al Palazzetto dello sport di Vazzieri si terrà la gara nazionale di Muay Thay ‘IV Memoroial Peppino Palmieri’ a cura dell’associazione Asd Bbf Sport. 22 giugno: alle 10 escono dal Museo di via Trento i Misteri del Di Zinno che sfileranno per le strade del centro cittadino. Quest’anno su quattro ingegni saranno piazzate delle telecamere che offriranno una visione dall’alto della sfilata, alle 13,15 le macchine volanti arrivano sotto il Municipio dove avverrà la benedizione del vescovo senza il discorso del sindaco “preferisco farli oggi i ringraziamenti e tornare alla vecchia tradizione”. L’accompagnamento musicale dei Misteri sarà a cura dell’associazione culturale Musica e spettacolo. Sempre domenica dalle 9 alle 14 l’associazione culturale Filatelica Molisana propone un annullo speciale dedicato al mistero di San Crispino. Alle 17,30 nel centro di Campobasso ‘SassiniFunky Street Band’, mentre nell’auditorium dell’ex Gil alle 19,30 concerto di pianoforte e fiati di Ganeri, Marino, Di Tullio, D’Aprile e Bossone. Alle 22 l’atteso concerto degli Stadio in Piazza Prefettura.
A margine della settimana di festeggiamenti si terrà dal 27 giugno al 4 luglio la XIII edizione del Concorso fotografico ‘Misteri a Campobasso’ nell’atrio di Palazzo San Giorgio, a cura dell’Associazione culturale fotografica ‘Sei Torri’ – T. Brasiliano.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.