Menù

Sorvegliato speciale arrestato a Campomarino dai carabinieri

Sorvegliato speciale arrestato a Campomarino dai carabinieri

Continuano i controlli intensificati già dalla fine del mese di giugno e che continueranno per tutto il
periodo estivo con pattuglie a piedi numerosi automezzi e la Stazione mobile un furgone attrezzato
quale ufficio mobile.

I servizi hanno portato alla denuncia negli ultimi giorni alla denuncia di 6 persone a Montenero di
Bisaccia per vari tentativi di furto all’interno del centro commerciale e all’arresto a Campomarino di una
persona sottoposta alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Foggia.

Proprio a Campomarino l’intensificazione dei controlli con il Comando Stazione Carabinieri proiettato
sul territorio a nel periodo estivo coprire l’intera giornata visto il numero di presenze e la mole di
richieste di intervento che pervengono al 112, ha portato tra i numerosi controlli sia nel centro abitato
che lungo la fascia costiera ha portato a controllare in spiaggia una persona intenta a vendere in maniera
ambulante prodotti ittici e proprio dal controllo è emerso che si trattava di un quarantrenne foggiano,
già noto alle forze dell’ordine, sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con
obbligo di soggiorno nel comune di residenza.

Per l’uomo è scattato l’arreso come previsto dalle leggi in vigore che disciplinano le misure di
prevenzione per aver violato l’obbligo di dimora ed essere uscito dal comune di Foggia dove lo stesso
doveva permanere. I prodotti ittici sono stati sequestrati e, ispezionati dal veterinario dell’ASREM di
Termoli sono stati ritenuti non idonei all’alimentazione umana e pertanto veniva disposta la distruzione
quale rifiuto organico.

I Carabinieri di Montenero di Bisaccia invece in tre distinti interventi tra mercoledì e ieri, nell’arco degli
ultimi giorni hanno invece denunciato sei persone tra le quali una minorenne le quali si sono rese
responsabili di furti all’interno dell’ipermercato del luogo, nello specifico:
– Tre ragazze di età compresa tra i trenta ed i sedici anni sono state sorprese con diverse bottiglie di
alcolici;
– Due persone residenti a Canosa di Puglia (BT), un operaio di sessantadue anni e un uomo di
quarant’anni sono stai trovati in possesso di prodotti cosmetici;

– Un uomo di 47 anni è stato sorpreso dopo aver asportato generi alimentari, lo stesso è stato trovato
in possesso di un coltello di genere vietato e verrà deferito anche per il porto abusivo di arma bianca.
La refurtiva, recuperata, è stata riconsegnata ai responsabili del centro commerciale e per tutti è scattata
la denuncia per furto.

Sempre i Carabinieri di Montenero di Bisaccia il 31 luglio hanno sventato un furto di cavi di rame in
contrada Granciara, gli stessi allertati da personale dell’Enel a seguito di allarme scattato sulla rete a
media tensione, sono intervenuti mettendo in fuga i ladri che sono stati costretti a lasciare la refurtiva,
consistente in 200 mt di cavo in rame, e si sono dati alla fuga. La refurtiva è stata recuperata e
riconsegnata alla società elettrica.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.