Menù

Fondoposte, il 26 e e 27 novembre l’assemblea dei delegati

Fondoposte, il 26 e e 27 novembre l'assemblea dei delegati

Elezioni il 26 e 27 novembre per il rinnovo dell’Assemblea dei Delegati di Fondoposte. Questa la delibera del Consiglio di Amministrazione della società legata al fondo di pensione complementare di Poste Italiane.

Sono state così avviate tutte le procedure previste dal Regolamento per le elezioni a cominciare dall’insediamento della Commissione Elettorale, costituita da un membro per ciascuna Organizzazione Sindacale che abbia stipulato l’Accordo Istitutivo del Fondo. Per la partecipazione alle elezioni, le liste elettorali dovranno essere sottoscritte da almeno il 4% di firme fra i 94.254 soci lavoratori aventi diritto al voto, individuati alla data del 30 aprile, mentre il termine per la presentazione delle liste è fissato a mezzogiorno del 10 ottobre.

Oltre che nei 9 seggi fissi individuati dalla Commissione Elettorale, i soci potranno votare optando per il voto cartaceo per corrispondenza o, novità di questa tornata elettorale, tramite voto elettronico.

“Sono trascorsi 12 anni – ricorda il Segretario della Cisl Poste Molise Antonio D’Alessandro -dalla istituzione di Fondoposte. In questi 12 anni sono stati raggiunti risultati importanti che hanno permesso al nostro Fondo di raggiungere una posizione di rilievo nel panorama della previdenza complementare nel nostro paese. Oggi, con i suoi 95.000 associati è per dimensioni il sesto fondo pensione negoziale italiano e l’ottavo per il patrimonio amministrato con oltre un miliardo e 400 mln di euro, che garantiscono ottimi rendimenti anche in periodi estremamente difficili, come gli ultimi anni, interessati dalla più grave crisi mai attraversata dai mercati. Già dalla Riforma Dini del 1995, la CISL Poste fu consapevole che per mantenere trattamenti pensionistici adeguati bisognava necessariamente avvalersi del supporto della previdenza complementare. Con la riforma si è passati da un sistema retributivo a un sistema contributivo. Fondoposte quindi è frutto della determinazione della CISL Poste e della contrattazione collettiva. E’ una conquista di tutti i lavoratori del Gruppo Poste Italiane. Ma questo non basta. Bisogna convincere tutti i giovani che da poco sono entrati a far parte dell’Azienda Poste ad aderire a Fondoposte. A tal fine, a partire dal mese di settembre, i Coordinamenti Nazionali Donne e Giovani di SLP implementeranno in tutto il territorio nazionale un progetto di proselitismo per far comprendere l’importanza di associarsi al nostro Fondo complementare”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.