Menù

Ammortizzatori sociali, domani riunione della commissione tripartita

Ammortizzatori sociali, domani riunione della commissione tripartita

Sarà in riunione domani alle 10 la Commissione Regionale Tripartita con all’ordine del giorno il recepimento del Decreto Ministeriale sulla Cassa in Deroga e l’esame dei provvedimenti attivati dal nucleo tecnico straordinario in materia di accelerazione della spesa dei fondi strutturali europei, Piano Garanzia Giovani e snellimento delle procedure in materia di incentivi per l’occupazione, la formazione e lo sviluppo.

La Commissione rappresenta la sede istituzionale in cui la struttura tecnica dell’INPS, dell’Ispettorato del lavoro, di ITALIA LAVORO, Molise Lavoro e dei funzionari regionali operano ai sensi delle vigenti disposizioni di legge, insieme a sei componenti di nomina sindacale (CGIL-CISL-UIL-UGL) e sei di nomina imprenditoriale (Industria, Commercio, Agricoltura, Cooperazione, Edilizia, Servizi).

Due o gruppi di lavoro paritetici tra imprese e sindacato che seguiranno i problemi degli ammortizzatori sociali e quelli del coordinamento della Garanzia Giovani.

“Grazie a questa impostazione – spiega il vicepresidente della Giunta Regionale Michele Petraroia – la Commissione offre la possibilità di approfondire alcune tematiche emergenziali e di prospettiva connesse con le politiche dell’occupazione e con la tutela del reddito dei lavoratori. La presenza tecnica ai massimi livelli dell’INPS, del Ministero del Lavoro e delle strutture dirigenziali regionali consente un esame istruttorio sui singoli provvedimenti capace di portare a sintesi le proposte delle parti sociali in materia di incentivi alle imprese per consolidare l’occupazione esistente, stabilizzare i precari e favorire nuove assunzioni tra i giovani o i disoccupati di lunga durata”.

Nella seduta del 15 settembre la Commissione si soffermerà sulla Circolare emanata venerdì 11 dal Ministero di interpretazione del Decreto sulla cassa in deroga del 4 agosto per verificare il recepimento delle nuove regole definite in ambito nazionale sugli ammortizzatori sociali.

“L’obiettivo è quello di consentire ai lavoratori licenziati che ne hanno titolo di beneficiare della mobilità in deroga e alle imprese in crisi di evitare i licenziamenti attraverso la collocazione del personale in cassa integrazione in deroga”, spiega ancora PEtraroia.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.