Menù

Molise paralizzato dalla neve, l’appello del prefetto: mettersi in viaggio solo se necessario

Molise paralizzato dalla neve, l'appello del prefetto: mettersi in viaggio solo se necessario

Il Molise è paralizzato dalla neve e dal gelo. Su tutta la regione sono in corso nevicate consistenti, dalla montagna al mare. Molte strade non sono percorribili ed è molto difficoltoso spostarsi anche tra i centri principali. A Campobasso nevica ininterrottamente da circa 40 ore e il manto, complice anche la bufera, in alcuni punti ha raggiunto il mezzo metro di altezza. La temperatura nella notte è scesa fino a sette gradi sotto zero e i mezzi spartineve e spargisale sono in azione senza sosta ormai da due giorni. Va peggio nelle località di montagna dove sono diverse le frazioni isolate. A Cercemaggiore la coltre bianca ha raggiunto il metro di altezza, 11 gradi sotto zero invece a Campitello Matese.

Le situazioni più difficili in provincia di Isernia: a Capracotta un metro e mezzo di neve.

La statale che collega i due capoluoghi è percorribile. Disagi si registrano comunque al valico di Castelpetroso. Il prefetto di Isernia ha vietato la circolazione dei mezzi pesanti su tutte le strade della provincia dalla mezzanotte di ieri e fino a cessate esigenze, con esclusione dei mezzi adibiti a pubblico soccorso. Analogo provvedimento è stato assunto dal prefetto vicario di Campobasso, con esclusione del tratto molisano dell’A14.

“Atteso – si legge nella nota diramata dalla Prefettura di Campobasso – che la situazione della viabilità provinciale potrebbe presentare criticità anche difficilmente prevedibili, specie nelle ore notturne, si raccomanda di non mettersi in viaggio se non per motivi strettamente necessari”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.