Menù

Atti persecutori, divieto di avvicinamento per un 35enne

Atti persecutori, divieto di avvicinamento per un 35enne

I Carabinieri della Compagnia di Campobasso hanno notificato la misura cautelare di divieto di avvicinamento alla persona offesa ed ai luoghi da essa frequentati emessa dal Tribunale cittadino ad un 35enne del capoluogo.

L’autorità giudiziaria ha emesso il provvedimento in base alle indagini condotte dagli uomini dell’Arma che hanno evidenziato che l’uomo, da settembre dello scorso anno fino alle festività natalizie, aveva dato vita ad una serie di atti persecutori verso la ex convivente. I due si erano lasciati nel settembre 2014 dopo una convivenza durata circa tre anni, ma lui non si era rassegnato all’idea di lasciare la dimora della coppia. Ripetuti i messaggi e gli appostamenti sotto casa con frequenti insulti e minacce alla donna che il 23 dicembre non ha più sopportato la situazione, richiedendo l’intervento dei Carabinieri.

Il  personale del nucleo Radiomobile di Campobasso ha sedato gli animi e rasserenato la vittima, consigliandole di denunciare l’accaduto. La donna, in caserma, ha riferito della difficile convivenza con il suo ex compagno acuitasi negli ultimi periodi e sfociata nella decisione di interrompere la relazione.

Di qui, dopo le indagini, il provvedimento.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.