Menù

Furto con scasso alla profumeria 2R

Furto con scasso alla profumeria 2R

Erano circa le tre di notte. In corso Garibaldi, strada centralissima di Isernia, una banda di malviventi ha fatto irruzione nella profumeria 2R facendo razzia di contanti e profumi prima di ripartire indisturbata.

Gli autori del furto hanno forzato la saracinesca principale dopo aver sradicato dal muro il sistema d’allarme. Una volta all’interno del negozio, hanno richiuso la serranda per agire indisturbati.

Hanno portato via il registratore di cassa con, all’interno, l’incasso del giorno precedente. Dagli scaffali hanno avuto l’accortezza di rubare solo i profumi più costosi. Si sono quindi spostati nel magazzino dove c’era l’incasso d’una intera settimana di lavoro: cinque, forse seimila euro, scovati dai malviventi nonostante il denaro fosse stato occultato dai proprietari del negozio. Non paghi hanno trafugato altra merce, di ingente valore, tra prodotti per la cosmesi, bigiotteria e pelletteria.

Prima di ripartire hanno inoltre distrutto il registratore collegato al sistema di videosorveglianza per non lasciare traccia del loro passaggio.

E’ stato il proprietario del negozio, questa mattina, a fare l’amara scoperta: la saracinesca era aperta ed il locale a soqquadro. Ha contattato immediatamente la Polizia denunciando il furto. Gli uomini della Scientifica hanno setacciato palmo a palmo il negozio alla ricerca di elementi utili alle indagini.

Nel magazzino sono stati rinvenuti anche due sacchi neri, solo parzialmente riempiti dai ladri ed abbandonati sul pavimento.

Sono stati forse disturbati dall’arrivo dei metronotte. Per due volte, infatti, s’è azionato il sistema d’allarme collegato alla centrale operativa.

Determinante potrebbe risultare, nell’eventuale individuazione dell’auto usata dai malviventi per la fuga, la telecamera che controlla corso Garibaldi sistemata davanti alla stazione.

Distrutta Rosetta Rocchio, la proprietaria della profumeria, una delle pochissime attività del centro cittadino ad aver resistito alla crisi.

Il raid criminale della scorsa notte potrebbe aver inferto il colpo di grazia al suo negozio.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.