Menù

Crisi a Palazzo San Francesco, Sel e Psi alzano la voce

Si sono riunite nelle scorse ore le segreterie provinciali e cittadine di  Sel e Psi alla presenza del consigliere comunale Bice Antonelli. Nel prendere le distanze dallo scandaloso teatrino in corso al Comune di Isernia, espressione di uno scontro politico che nulla ha a che vedere con gli interessi della città, Sel e Psi hanno definito la loro posizione.

“La nostra presenza all’interno della coalizione di centrosinistra – si legge nella nota inviata agli organi di informazione – avrebbe dovuto avere un unico scopo: quello di riportare al centro dell’azione politica le esigenze e le necessità di chi è senza diritti, senza speranza e senza futuro. La nostra azione amministrativa, quindi, fino ad ora è stata diretta  alla risoluzione di problemi e tematiche  a carattere sociale; abbiamo lavorato  per garantire migliori condizioni di vita ai cittadini  e per ottimizzare l’organizzazione dei servizi pubblici. Da tempo auspichiamo una più forte e concreta azione amministrativa, che affronti con rinnovata decisione le gravi emergenze della città; oggi, di fronte allo scontro politico in corso – che sta paralizzando l’azione amministrativa con grave danno per gli interessi dei cittadini – esortiamo il Sindaco ad assumersi le responsabilità del ruolo, ricordando che non vi è stato alcun confronto con Sel e Psi, forze che lo hanno sostenuto sia in occasione della sua elezione che successivamente. Il nostro unico interesse è il bene della Città, quindi auspichiamo che in tempi rapidi si trovi la soluzione per affrontare con energia e passione i temi scottanti della nostra realtà. Se non ci sono le condizioni per una soluzione rapida si abbia il coraggio di ridare voce agli isernini”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.