Menù

Fanno razzia di rubinetti nell’ex Roxy, presi due ladri

Fanno razzia di rubinetti nell'ex Roxy, presi due ladri

Dalla vendita della merce rubata non avrebbero guadagnato una grossa cifra, ma i due ladri sono stati beccati e denunciati dai carabinieri prima di riuscire a piazzare la refurtiva. Prosegue senza sosta a Campobasso come nei piccoli comuni della provincia, l’azione di controllo, prevenzione e repressione dei reati predatori da parte dei Carabinieri della Compagnia di Campobasso che ieri hanno portato a compimento un’altra operazione.
Gli uomini dell’Arma erano a Piazza Savoia a quattro passi dall’ex Hotel Roxy, struttura abbandonata e da anni di proprietà della Regione Molise. Lì hanno notato due uomini che con un pesante borsone cercavano di allontanarsi. Un comportamento anomalo il loro, che ha immediatamente insospettito i militari. Visti i dubbi i carabinieri sono passati all’azione e hanno controllato i due, un 34enne e un 43enne, uno di loro già conosciuto all’Arma.
La perquisizione ha confermato la fondatezza dei sospetti: nel borsone erano stati nascosti 180 pezzi, del peso di circa di 35 chili tra rubinetteria, parti in ottone e rame che erano stati rubati poco prima proprio dall’ex hotel.
I due ladri si erano guadagnati l’ingresso da un buco praticato dalla parte esterna della recinzione, in barba a tutta la cartellonistica che ne dispone il divieto.
Sul mercato la merce asportata avrebbe fruttato un centinaio di euro, ma i piani dei ladri sono andati all’aria grazie al tempestivo intervento dei Carabinieri la cui attenta e continua attività di vigilanza del territorio unita alla conoscenza delle persone che lo popolano, ha consentito loro di intervenire ed interrompere l’azione delittuosa. Tutto il materiale recuperato è stato restituito ad un responsabile della Regione Molise mentre i due sono stati denunciati.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.