Menù

Campobasso come Venafro: ha il doppio dell’inquinamento ambientale

Campobasso come Venafro: ha il doppio dell'inquinamento ambientale

La presenza di alcuni degli inquilini di Palazzo San Giorgio, in primis del sindaco Antonio Battista e dell’assessore comunale ai Lavori pubblici Pietro Maio, non passerà di certo inosservata. A loro il comitato ‘Basta emissioni’, che venerdì scorso si è presentato ufficialmente alla stampa, ha intenzione di chiedere risposte e una posizione netta contro ogni forma di emissione di fumi e altre polveri sottili, la cui elevata presenza ha favorito l’aumento dei tumori nella nostra regione. “Campobasso ha il doppio dell’inquinamento ammissibile, come Venafro”, denuncia il Comitato ‘Basta emissioni’. E questo potrebbe essere perciò uno dei temi caldi della prima assemblea pubblica in programma domani pomeriggio, dalle 18 e 30, nella sala riunioni del convento di San Giovanni dei Gelsi a Campobasso:  il comitato – fondato da Florenz Gliosca, Emilio Izzo e Fabio D’Ilio –  chiederà al Comune di bloccare i progetti sulla centrale a biomasse di Mascione e sul tempio della cremazione. Fra l’altro, per quest’ultima opera, il termine per la presentazione della domanda di partecipazione alla gara d’appalto è stato slittato al 13 luglio e non più al 18 maggio, come previsto, a causa di un problema tecnico.

 

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.