Menù

Presentato il Giubileo della Misericordia, anche la Diocesi di Campobasso scalda i motori

Presentato il Giubileo della Misericordia, anche la Diocesi di Campobasso scalda i motori

“Sarà un anno Santo della Misericordia. Lo vogliamo vivere alla luce della parola del Signore: ‘Siate misericordiosi come il Padre’”. Era l’11 aprile quando, citando il vangelo di Luca, Papa Francesco rese pubblica la Bolla d’indizione del Giubileo della Misericordia. Le due date indicative saranno l’8 dicembre, solennità dell’Immacolata Concezione che segna l’apertura della Porta Santa nella Basilica di San Pietro, e il 20 novembre 2016, solennità di Gesù Cristo Signore dell’Universo, che costituisce la conclusione dell’Anno Santo. Sono le due date di inizio e fine dell’evento, all’interno delle quali si sviluppa un calendario di celebrazioni con differenti eventi. Tutti i dettagli del Giubileo straordinario della Misericordia sono stati illustrati ufficialmente stamattina nel corso di un’apposita conferenza stampa che si è svolta nell’Aula Giovanni Paolo II della sala stampa della Santa Sede alla presenza di monsignor Salvatore Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione, del sottosegretario del medesimo Pontificio Consiglio Graham Bell e di padre Ciro Benedettini vicedirettore della sala stampa della Santa sede.

Anche il Molise si prepara ad onorare l’evento. In particolare, la Diocesi di Campobasso-Bojano, presente con alcuni rappresentanti alla conferenza stampa di ieri mattina (era assente il vescovo Bregantini perché in Palestina per motivi pastorali, ndr) sta progettando una serie di iniziative spirituali e culturali per raccogliere l’invito del Santo Padre alla misericordia ed alla riconciliazione attraverso il Giubileo straordinario. Tra le iniziative a livello diocesano, si pensa ad un pellegrinaggio in Vaticano come segno di gratitudine e per ricambiare la visita di Bergoglio in Molise avvenuta quasi un anno fa.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.