Menù

Rendiconto 2014, ok dalla giunta Sorbo: cala il prelievo tributario

ottaviano e potena bilancio assessore ed ex

E’ il primo atto inerente ai conti dell’ente che viene vagliato direttamente in prima persona da Carlo Potena. Il superesperto, di recente nominato assessore al Bilancio, ha quindi provveduto a seguire l’iter che ha portato a licenziare il rendiconto 2014. Un documento in chiaroscuro quello approvato dalla giunta l’altra sera e ‘viziato’ dai 4 milioni di euro dell’Addendum. Sia come sia, alcuni dati emergono dal rendiconto: anzitutto il riaccertamento dei residui porta il Comune a sprofondare di altri 2,4 milioni euro. Gli attivi ammontano oggi a 13,2 milioni di euro, mentre i passivi superano i 15,5 milioni di euro.
Il grado di riscossione è pari all’82,93%: dei 18milioni accertati ne sono stati incassati 15. Calano le entrate tributarie rispetto agli anni scorsi. Il prelievo tributario pro capite è sceso dai 498,52 euro del 2012 ai 457,45 euro del 2014. Sceso anche il costo delle mense scolastiche: da 172mila euro del 2012 ai 118mila euro del 2014. Tuttavia, il provento, ovvero i buoni pagati dalle famiglie ed incassati dal Comune sono calati di poco: dagli 84mila euro del 2012 agli 82mila euro del 2014, passando però per i 97mila euro del 2013. La copertura del costo totale è salita dal 48% di tre anni fa al 69% dello scorso anno. Chiuso il rendiconto 2014, l’assessore Potena ora è atteso alla prova del Consiglio (inizi giugno) per il preventivo 2015.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.