Menù

Gam, arrestato Diego Volpe Pasini

Gam, arrestato Diego Volpe Pasini

Nuovi guai giudiziari per Diego Volpe Pasini. Secondo quanto riferisce infatti il Messaggero Veneto, l’imprenditore 54enne è stato arrestato sulla base di un ordine di esecuzione emesso nei giorni scorsi dall’autorità giudiziaria di Udine.

Da quanto si apprende, gli agenti gli hanno notificato il provvedimento riguardante una vecchia condanna a circa un mese di reclusione divenuta definitiva per mancati versamenti.

“Volpe Pasini – scrive il Messaggero Veneto – da qualche tempo stava progettando l’acquisizione di un’azienda molisana, nella zona di Termoli, uno zuccherificio che si trova in gravi difficoltà economiche”. Ma è lo stesso Volpe Pasini che ha tentato la scalata alla Gam di Bojano.

Il quotidiano  veneto poi fornisce altre informazioni sul passato dell’imprenditore:  “Per Diego Volpe Pasini la storia si ripete. Il copione è quasi lo stesso già andato in scena sette anni fa, nel 2008, quando per lui si erano aperte le porte del carcere udinese di via Spalato. Nel maggio 2008 gli erano stati inflitti quattro mesi per violazione degli obblighi di assistenza familiare (solo nei confronti dell’ex moglie). E la pena, qualche mese più tardi, era diventata definitiva perché l’Appello non era stato presentato. Avendo già “bruciato” la sospensione condizionale della pena per due precedenti sentenze (omicidio colposo e utilizzo d’una badante straniera non in regola), l’imprenditore aveva provato a chiedere una misura alternativa (come l’affidamento in prova), ma il tribunale di Sorveglianza gli aveva risposto picche.

Solo poche ore dopo l’arresto del 2008, effettuato dagli agenti della Digos udinese, l’ex moglie lo aveva “scagionato” scrivendo in una lettera: «Posso confermare che il mio ex marito Diego Volpe Pasini, nel periodo successivo alla condanna, ha provveduto a versare direttamente nelle mani di nostro figlio l’assegno, adempiendo ai suoi obblighi relativi al periodo suddetto».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.