Menù

Pagamenti dei lavori post sisma, l’Acem chiede tempi certi a Frattura

Pagamenti dei lavori post sisma, l'Acem chiede tempi certi a Frattura

Sicurezza sulla tempistica del pagamento per le imprese impegnate nella ricostruzione post sisma. È quanto chiede in una nota inviata al governatore Frattura l’associazione dei costruttori edili molisani, pur ribadendo la propria fiducia nelle rassicurazioni fornite dal presidente della Regione nel corso dell’incontro monotematico dello scorso 4 marzo, quando lo stesso Frattura aveva lasciato intendere che ci sarebbe stata l’erogazione di ben 27 milioni di euro entro il mese di luglio.

Le imprese che hanno posto fede nelle parole di Frattura – segnalano dall’Acem – hanno lavorato sui cantieri del terremoto e ad oggi non possono più andare avanti perché ormai senza soldi per i carburanti, per gli operai, con le banche che chiamano per il rientro ed i fornitori che giustamente vogliono essere pagati.

“Come associazione crediamo a quanto assicurato dal Governatore –  spiega il presidente Corrado Di Niro – ora però le imprese  vogliono certezze sui tempi precisi, vista la drammaticità della situazione. I pagamenti non devono essere rinviati dopo le ferie, sia perché verrebbe meno la fiducia nella credibilità delle esternazioni del presidente, sia perché diventerebbe serio il rischio di fallimento per le imprese che hanno lavorato”.

 

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.