Menù

Stipendi in ritardo, a Palazzo Moffa la protesta dei lavoratori Atm

Stipendi in ritardo, a Palazzo Moffa la protesta dei lavoratori Atm

I lavoratori dell’Atm si presentano davanti a Palazzo Moffa poco prima dell’inizio dei lavori dell’Aula. Chiedono di incontrare il numero uno dell’assise, Vincenzo Niro, perché sono disperati: gli stipendi arrivano ‘a singhiozzo’  nonostante l’Atm riceva dalla Regione le somme spettanti per il servizio di trasporto su gomma.

Emilio Santangelo è uno di coloro che decide di sfogarsi con la stampa. “Oggi chiediamo risposte chiare e non evasive. Le nostre richieste – sbotta – sono ormai le stesse: chiediamo il pagamento degli stipendi. Avanziamo la mensilità di giugno, la quattordicesima e fra poco matureremo anche la mensilità di luglio. Alcuni dipendenti, poi, devono ancora riceve il 50% della mensilità di maggio, altri non l’hanno proprio percepita”.

Ulteriori dettagli domani su Primo Piano Molise.

 

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.