Menù

Legge di Stabilità, i sindaci della provincia isernina si fanno sentire

Legge di Stabilità, i sindaci della provincia isernina si fanno sentire

Forti preoccupazioni per una manovra finanziaria che non sana l’emergenza sui bilanci delle aree vaste, che fa mancare 500 milioni ai servizi essenziali e rischia, se non corretta, di creare diseguaglianze tra i cittadini delle grandi urbane e i cittadini che abitano nel resto del territorio su diritti ineludibili, a partire dalla messa in sicurezza e manutenzione di strade e scuole.

Questo l’allarme lanciato dai Sindaci della Provincia di Isernia, a margine dell’incontro svoltosi a salvaguardia della Corte d’Appello, su proposta del Presidente della Provincia Lorenzo Coia.

Gli stessi hanno consegnato una lettera aperta ai deputati impegnati nella discussione della legge di stabilità 2016, alla presenza di Leva e Venittelli.

“Noi sindaci – si legge nell’appello inviato a tutti i deputati – siamo impegnati ad attuare con spirito di servizio la legge 56/14. Ma il nostro impegno e la nostra responsabilità non sono sufficienti: se la Legge di Stabilità 2016 che vi apprestate a varare non sarà modificata, non avremo risorse adeguate per continuare a garantire la copertura delle funzioni fondamentali”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.