Menù

Cimitero, al via la costruzione di nuovi loculi

Cimitero, al via la costruzione di nuovi loculi

Velocizzare i servizi cimiteriali e portare a termine un ambizioso obiettivo: burocrazia zero. È l’assessore ai Lavori pubblici che stamattina ha annunciato le novità che riguardano i servizi cimiteriali, appunto, del Comune di Campobasso. Si parte con un primo step, quello che riguarda l’informatizzazione dell’iter burocratico che al momento si ‘sbriga’ solo recandosi di persona negli uffici di San Giovanni dei Gelsi e in quelli al pian terreno del Municipio. Presto invece si potrà utilizzare la rete internet ( ci sarà una sperimentazione di un paio di mesi) per aprire la ‘pratica’. Basterà infatti una semplice mail, una pec per l’esattezza, per avviare direttamente o attraverso il servizio sostitutivo dell’impresa funebre tutte quelle incombenze che diventano ancora più ‘inopportune’ perché da assolvere subito dopo la morte dei propri cari. Insomma una serie di difficoltà in meno per l’utente, soluzione che va nella direzione “segnata da un’amministrazione che vuole accorciare le distanze tra la cittadinanza e le istituzioni e soprattutto evitare lo strazio dell’andirivieni dal cimitero a casa in dolorose circostanze”. Sono 14 i modelli che potranno essere compilati e inviati via Internet al Comune “e che permetteranno di mettere in moto la macchina burocratica per i successivi passaggi”. E questo è solo il primo step, “il secondo – spiega sempre l’assessore Pietro Maio – sarà quello di realizzare la mappatura completa di tutto il cimitero. Operazione che consentirà, una volta acquisita tutta la documentazione necessaria, di collegarsi ad un link del Comune e attraverso la semplice digitalizzazione del nome del caro estinto, individuarne immediatamnente la posizione”. Al momento il sistema già esiste, ma è relegato all’ingresso del camposanto di San Giovanni, “il nostro obiettivo invece è quello di rendere possibile l’operazione da casa. Si agevola così anche quanti vivono fuori dalla città: chi vuole mettere un fiore sulla tomba del proprio caro, potrà comodamente da casa, individuare la posizione e il percorso per raggiungerlo. E le novità non sono ancora finite”. È stato infatti sottoscritto da qualche settimana l’accordo tra il Comune e la ditta Dondi per la realizzazione di altri mille loculi “nel cimitero di San Giovanni dei Gelsi dove ormai non ci sono più posti liberi ma, – ha aggiunto Maio – ci stiamo adoperando affinché vengano costruiti anche a Santo Stefano perché anche lì i loculi scarseggiano”. “La nostra intenzione è quella di migliorare i servizi cimiteriali – ha aggiunto il consigliere incaricato alle contrade Gianluca Maroncelli – con un occhio particolare alla sorveglianza che dovremo potenziare per evitare che chi si reca al cimitero per recitare una preghiera sulla tomba del proprio caro, non diventi vittima di malintenzionati” che riescono ad intrufolarsi tra i sentieri con l’obiettivo di commettere reati.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.