Menù

Crac banche, il Movimento Consumatori Molise si rivolge ad azionisti ed obbligazionisti

Crac banche, il Movimento Consumatori Molise si rivolge ad azionisti ed obbligazionisti

Il Movimento Consumatori ha inviato una diffida ad ognuna delle quattro banche coinvolte nel salvataggio voluto dal Governo e dalla Banca d’Italia perché avviino immediatamente procedure collettive di conciliazione idonee a indennizzare tutti i risparmiatori danneggiati.

Il salvataggio di Banca delle Marche, Banca Popolare dell’Etruria e del Lazio e delle Casse di Risparmio di Ferrara e di Chieti ha aperto, infatti, scenari disastrosi per decine di migliaia di risparmiatori che hanno visto dissolversi i propri investimenti. Solo le obbligazioni subordinate risolte e non più rimborsabili ammontano ad oltre 700 milioni di euro.

In tal senso, Filippo Poleggi presidente del Movimento Consumatori Molise invita gli azionisti e gli obbligazionisti titolari dei prestiti subordinati a rivolgersi alla sede territoriale dell’associazione per richiedere il risarcimento dei danni subiti.

“Se nei prossimi giorni – spiega – non verranno apprestate adeguate procedure di conciliazione, l’associazione promuoverà azioni collettive per il risarcimento dei danni subiti”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.