Menù

Battista allarga la giunta, entra Ramundo (Pd)

Battista allarga la giunta, entra Ramundo (Pd)

Stefano Ramundo è il primo tassello con cui il sindaco Antonio Battista puntella la sua squadra di governo. Ieri pomeriggio la firma dell’atto di nomina: ambiente e differenziata le deleghe assegnate all’esponente del Partito democratico. Al suo posto, nell’assise, entrerà Pino Libertucci.

“Colmeremo il ritardo accumulato in questo settore recependo al meglio l’accordo sottoscritto a Parigi sul clima: a Campobasso finalmente può partire la raccolta differenziata”, ha spiegato il massimo inquilino di Palazzo San Giorgio subito dopo la firma. E così si concretizza quello che era nell’aria: l’allargamento della giunta che non sarà limitata al solo partito di maggioranza.

L’allargamento della giunta comunale ha già rimesso in fibrillazione le minoranze. In particolare, la coalizione civica è già sul piede di guerra e parla di “un’operazione vergognosa”. Non è da meno il capogruppo del Movimento 5 Stelle Simone Cretella: “Neanche ventiquattro ore ed arriva la prima strenna natalizia a seguito dell’elezione del nuovo presidente del consiglio comunale. Il sindaco Battista, che in campagna elettorale aveva sbandierato una giunta ‘a sei’, smentisce se stesso nominando il settimo assessore oltre lui (a cui, c’è da giurarci, ne seguiranno altri), affidando l’importante delega dell’ambiente e rifiuti al consigliere Ramundo, già delegato alla raccolta differenziata, finora, stando ai risultati, il più clamoroso fallimento dell’amministrazione Battista. Intanto nel poltronificio Pd si libera un’altra poltrona per il quarto dei non eletti (tre sono già stati risucchiati dalle prime nomine), seguirà la nomina del cda della Sea e nuovi assessorati per accontentare anche gli altri partiti”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.