Menù

Spaccio di stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale, 30enne venafrano in manette

Spaccio di stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale, 30enne venafrano in manette

Continua senza sosta l’attività dei Carabinieri per garantire un Natale sicuro in provincia di Isernia. Ai tre arresti eseguiti nelle ultime ore, uno per furto aggravato e due per tentata estorsione, alle cinque denunce a piede libero per reati vari, al sequestro di stupefacenti e materiali esplodenti, e al recupero di refurtiva, si aggiunge l’operazione odierna che ha portato all’arresto di un pregiudicato e alla denuncia di altre quattro persone per reati che vanno dal furto in abitazione alla truffa aggravata, dalla guida in stato di ebrezza allo sfruttamento di lavoratori in nero.

A Venafro, in manette è finito un 30enne del posto, per resistenza a pubblico ufficiale e detenzione illegale di sostanze stupefacenti. Il giovane ha tentato di sottrarsi al controllo dei Carabinieri, che dovevano eseguire una perquisizione all’interno della sua autovettura, dove hanno poi trovato occultato un involucro contenente alcune dosi di cocaina. A Cantalupo nel Sannio, i militari della locale Stazione, hanno denunciato una 25enne di origine rumena, residente a Napoli, per un furto all’interno di un’abitazione. A Frsolone denunciati un 45enne ed un 27enne del beneventano per truffa. A Pettoranello di Molise denunciati un 40enne ed una 24enne per guida in stato di ebbrezza.

Denunciato, inoltre un imprenditore edile isernino di 35 anni per sfruttamento di lavoratori in nero e violazioni alle norme previste per la sicurezza sui luoghi di lavoro.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.