Menù

‘Meno botti di Capodanno’, appello bipartisan di Palazzo San Giorgio

'Meno botti di Capodanno', appello bipartisan di Palazzo San Giorgio

Il tam tam sui social già è partito. ‘Meno botti, più biscotti’, dice lo slogan che raccoglie l’appello lanciato dalle associazioni animaliste e che anche il Comune ha deciso di fare proprio. In tutta Italia parecchie amministrazioni hanno già emesso apposite ordinanze. Non c’è stato il tempo per farlo a Palazzo San Giorgio, ma il sindaco Antonio Battista ha voluto lanciare l’invito a “evitare i botti quanto più possibile, poi nei prossimi mesi dare il via ad una riflessione per vietarli”.

Una volontà bipartisan espressa dal consiglio e rappresentata in una conferenza stampa congiunta dall’assessore Alessandra Salvatore e dai consiglieri di maggioranza (Di Giorgio e Maroncelli) e di opposizione (Tramontano e Gravina). “Evitiamo i botti perché portano solo conseguenze nefaste”, l’invito della titolare della delega alle Politiche sociali. Gravina, invece, ha messo in evidenza l’aspetto della sensibilizzazione dei cittadini. E ha aggiunto: “dovremmo lavorare per non farci trovare impreparati il prossimo anno e tutelare le categorie sensibili”.

“E’ un discorso ampio e che non riguarda solo la tutela degli animali, ma anche dei diversamente abili e dei bambini: il rischio è dietro l’angolo”, l’appello di Di Giorgio. In sintonia Tramontano: “C’è un problema di educazione e oggi l’amministrazione avvia un cambiamento di rotta”. Invece, da esperto del settore (è tecnico cinofilo, ndr), Maroncelli ha rivolto alcuni suggerimenti ai proprietari dei cani: “Cerchiamo di stare loro vicini e stiamo attenti alle viene di fuga da cui potrebbero scappare”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.