Menù

Ambientazione del ‘700 per il presepe vivente di Campobasso

Ambientazione del '700 per il presepe vivente di Campobasso

Cancelli a villa de Capoa aperti dalle 18 alle 22, domani e dopodomani (con l’ingresso previsto dal piazzale antistante all’Asrem), per la nona edizione del presepe vivente. Villa de Capoa, risistemata dall’amministrazione dopo la nevicata dello scorso 6 marzo e riscoperta dai cittadini, ospiterà per la seconda volta (la prima è nel 2012) l’iniziativa curata dall’associazione ‘Città Viva’ e patrocinata dal Comune di Campobasso e dalla Regione Molise. Venticinque i partecipanti per la sacra rappresentazione che si ispirerà alla tradizione settecentesca dei presepi napoletani.

I dettagli della manifestazione, arrivata alla nona edizione, sono stati illustrati ieri mattina in un’apposita conferenza stampa dall’assessore comunale alla Cultura Emma de Capoa e dal presidente dell’associazione Carlo Palladino. “Terminiamo la programmazione natalizia, di cui ci possiamo dire soddisfatti, con il presepe vivente. Quest’anno cambia l’ambientazione: se l’anno scorso si è svolto all’interno del centro storico, quest’anno abbiamo preferito Villa de Capoa e avrà dunque un’ambientazione e una scenografia di grande impatto”, le parole della de Capoa.

L’articolo completo domani su Primo Piano Molise. 

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.