Menù

Maxievasione da 30 milioni di euro, in due nei guai

Maxievasione da 30 milioni di euro, in due nei guai

Un’evasione fiscale da 30 milioni di euro con occultamento di ricavi ed indebite deduzioni di costi, oltre che un illecito utilizzo di gasolio agevolato per decine di autocarri aziendali.

Questi gli esiti di un’articolata e complessa verifica fiscale appena conclusa dai Finanzieri della Compagnia di Termoli nei confronti di una società bassomolisana operante nel settore dei trasporti con unità operative anche in Calabria ed Emilia Romagna.

Al centro dell’attenzione gli anni tra il 2010 ed il 2014 con riscontri nei confronti di clienti e fornitori sull’intero territorio nazionale. Particolarmente difficoltosa la ricostruzione investigativa operata dai militari per il sistematico occultamento delle scritture contabili da parte responsabili aziendali.

Oltre 30 milioni di euro sono stati sottratti alle tasse con diverse fattispecie di reati. Denunciati i due amministratori, uno dei quali aveva un altisssimo tenore di vita (autovetture di grossa cilindrata, yacht ed anche un aeromobile) addebitando viaggi e spese personali sulle carte di credito aziendali e, tra l’altro, avrebbe coinvolto un ignaro cittadino nell’amministrazione e nella responsabilità aziendale per evitare indagini sul suo conto.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.