Menù

Referendum comunali a Termoli, i comitati puntano il dito su Sbrocca

Referendum comunali a Termoli, i comitati puntano il dito su Sbrocca

Il dibattito sui referendum comunali a Termoli torna ad infiammarsi. Una nota dei comitati popolari Termoli Decide e partecipaTErmoli punta nuovamente il dito contro le responsabilità dell’amministrazione civica.

“L’iter amministrativo che dovrebbe portare all’indizione del referendum cittadino si macchia di una nuova grave violazione – si legge –  da regolamento comunale, infatti, la Commissione per i referendum si deve pronunciare in merito all’ammissibilità dei quesiti entro trenta giorni dalla loro acquisizione, avvenuta lo scorso 8 marzo, attraverso l’inoltro predisposto dal Segretario generale comunale.  Ad oggi, ben oltre il tempo massimo previsto dal Regolamento, la Commissione per i referendum non si è ancora pronunciata. La responsabilità di tale elusione è ascrivibile al primo cittadino tenuto per legge a convocarla. Alla luce della grave violazione del Regolamento a danno della partecipazione democratica dei cittadini, i comitati Termoli Decide e partecipaTErmoli sono stati costretti a sollecitare i Consiglieri comunali di minoranza al fine di presentare un’interpellanza al sindaco Sbrocca affinché si possano acclarare pubblicamente le motivazioni di questa irrispettosa inefficienza amministrativa”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.