Menù

Campobasso: scintille in Consiglio, poi l’ok alle tariffe Tari e Imu

Campobasso: scintille in Consiglio, poi l'ok alle tariffe Tari e Imu

I lavori del Consiglio entrano nel vivo solo alle 11. L’assessore comunale al Bilancio Massimo Sabusco illustra man mano le modifiche al Regolamento per l’applicazione della Tari, il Piano finanziario relativo al servizio di gestione dei rifiuti urbani Tari per il 2016, le tariffe dell’imposta sui rifiuti e le aliquote Imu sempre per quest’anno.

“La Tari – spiega l’assessore – è un’imposta governativa che nasce dalla Legge di stabilità del 2013 che stabilisce che il costo del servizio deve essere coperto interamente dalle tariffe divise tra utenze domestiche e non domestiche. L’amministrazione ha deciso di andare incontro alle esigenze dei cittadini cercando di ridurre il costo complessivo del servizio avvantaggiando la tariffa domestica a discapito di quella non domestica rivolte dunque alle imprese e alle società che operano sul territorio di Campobasso. Ci sarà un leggero decremento dei costi del servizio e quindi una riduzione della tariffa domestica a vantaggio della collettività”. Per quanto riguarda l’imposta sulla casa, “la novità di quest’anno è l’abolizione della Tasi e quindi l’ex Ici sulla prima abitazione”. Invece, aggiunge l’esponente della giunta comunale, “è rimasta in vigore l’Imu sulla seconda abitazione, con l’applicazione di una riduzione del 5 per mille pari a una riduzione di circa 200 euro per le prime abitazioni afferenti ad alcune tipologie di categorie (A1/A8/A9) mentre è rimasta invariata l’aliquota Imu per le seconde abitazioni che per il comune di Campobasso sconta un’aliquota del 10,6 per mille. E’ stata anche disapplicata l’Imu sui terreni agricoli che scontava l’anno scorso una tariffa del 7,6 per mille, oggi abolita e non è più applicabile per il territorio comunale che è parzialmente montano e quindi è esente dal tributo. Resta solo in vigore l’Imu sulle seconde abitazioni che per un problema di economicità di gestione finanziaria dell’Ente siamo stati costretti a mantenere al 10,6 per mille. Ma per il prossimo anno speriamo di rivisitare e diminuire anche l’Imu sulla seconda casa”.

L’articolo completo domani su Primo Piano Molise. 

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.