Menù

Sciopero per turismo, mense e pulizie

Milioni di lavoratori in Italia, centinaia in Molise. Sono quelli dei comparti industria turistica, pubblici esercizi, agenzie di viaggio, ristorazione collettiva, imprese di pulizia strutturate, farmacie private e del comparto termale e del commercio che stamane hanno protestato per attendono  rinnovi contrattuali in media da più di tre anni.

Contro lo stallo negoziale e l’atteggiamento definito dilatorio delle associazioni datoriali di settore Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs e Uiltrasporti Uil hanno indetto ieri mattina lo sciopero intersettoriale per l’intero turno di lavoro.

E tutti si sono ritrovati davanti a Palazzo Vitale.  L’agitazione, ha puntato a lamentare le “regole incerte, i salari bloccati, le condizioni di lavoro e ambientali sempre più difficili”, e nello specifico Guarracino ha citato il caso della “Splendor” società che gestisce le pulizie degli uffici regionali e che da due mesi non verserebbe le dovute retribuzioni ai suoi dipendenti, circa una cinquantinaIMG_20160506_110603. Eppoi più certezze per i dipendenti dei servizi sanitari. I sindacati hanno incontrato i funzionari della Regione Mogavero, Pillarella e Di Lisio. I tre dirigenti hanno manifestato ampia disponibilità a risolvere le criticità di settore e già da oggi si metteranno al lavoro per verifiche ed accertamenti relativi alle istanze presentate nel corso del tavolo di lavoro.

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.