Menù

Migranti, da Cittadinanzattiva uno screening sul Molise

Migranti, da Cittadinanzattiva uno screening sul Molise

I responsabili di Cittadinanzatttiva sono stati nei giorni scorsi a Campobasso nell’ambito dell’iniziativa con tour nei centri per profughi e migranti promosso in tutta Italia dalla associazione LasciateCiEntrare con l’obiettivo della trasparenza nella gestione dell’accoglienza dei migranti con la campagna nazionale inCAStrati, promossa da Cittadinanzattiva-Giustizia per i Diritti, LasciateCiEntrare e Libera.

“Il Molise è la regione con il più elevato numero di richiedenti asilo in rapporto alla popolazione residente, circa 1.800 presenze, collocati in parte nel circuito Sprar ed in massima parte all’interno dei Cas – ha detto Laura Liberto, coordinatrice nazionale della rete Giustizia per i Diritti di Cittadinanzattiva – e peraltro quella molisana è la fotografia della situazione nazionale: l’accoglienza dei richiedenti asilo continua ad essere gestita secondo logiche del tutto emergenziali, più del 70% dei profughi presenti sul territorio nazionale sono collocati in strutture di accoglienza temporanea. Ciò incide in maniera determinate su standard e qualità dei servizi erogati e spesso anche sul rispetto dei diritti più elementari dei migranti ospiti nei centri. Siamo convinti che sul sistema dell’accoglienza dei migranti, a cominciare dai centri straordinari, occorra anzitutto una grande operazione di trasparenza, quale condizione di partenza per la promozione di un controllo civico diffuso sulla gestione di strutture e servizi e per rimettere al centro la tutela dei diritti delle persone ospitate”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.