Menù

Fondazione Lombardi, a settembre nuove iniziative

Fondazione Lombardi, a settembre nuove iniziative

A tre anni dalla scomparsa del senatore Lello Lombardi, la Fondazione da lui voluta continua a promuovere iniziative a favore del Molise.

Si sono i appena conclusi, a Roma, i corsi di alta formazione ed europrogettazione, presso l’Istituto Sturzo, per i molisani vincitori dei Premi di studio e già sono partite le adesioni per partecipare al ciclo di seminari di formazione politica riservati agli amministratori molisani (Sindaci, Assessori e Consiglieri Comunali), che si terranno proprio in Molise.

Il Ciclo di Seminari, sul tema “Democrazia, Partecipazione, Amministrazione”, ha l’obiettivo di contribuire a diffondere e rafforzare valori e le conoscenze che possano favorire un’azione incisiva a beneficio del territorio, stimolando la fiducia dei cittadini nei confronti delle istituzioni. Questa serie di incontri con personalità di riconosciuta competenza, provenienti dal mondo della cultura, delle amministrazioni locali e delle istituzioni, può rappresentare anche un’opportunità di riflessione e confronto fra i partecipanti su temi attuali e centrali nel panorama politico ed amministrativo.
L’iniziativa sarà presentata in occasione dell’evento aperto al pubblico ed alla presenza delle autorità, in agenda alle ore 15.30 del 30 settembre prossimo presso l’Aula Magna dell’Università del Molise, nella sede di Pesche. Tema del convegno inaugurale: “l’impegno politico per il bene comune: la competenza, i valori e la passione” con la partecipazione di illustri personaggi quali Silvia Costa presidente della Commissione Cultura del Parlamento Europeo, Flavia Piccoli Nardelli presidente della Commissione Cultura della Camera dei Deputati, Nicola Antonetti presidente dell’Istituto Sturzo, Daniele Marrama presidente della Fondazione Banco Napoli, Gianluca Callipo presidente nazionale ANCI Giovani e Gianmaria Palmieri rettore dell’Unimol.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.