Menù

Rete antisismica, domani ad Altilia Italia Nostra ufficializza la sua proposta

Rete antisismica, domani ad Altilia Italia Nostra ufficializza la sua proposta

Interventi mirati per la messa in sicurezza antisismica degli edifici collocati nelle aree nazionali più a rischio come quella che corre sulla dorsale appenninica.

Sono quelli che propongono Italia Nostra ed i Comitati impegnati nella difesa del territorio e che saranno presentati domani (sabato 27 agosto) in un evento che si terrà a partire dalle ore 10 ad Altilia.

“L’intervento – sostengono i comitati – potrebbe essere finanziato con parte dei 14 miliardi di euro annui che gli italiani pagano sulla bolletta Enel per sostenere le multinazionali dell’eolico e del fotovoltaico. Contestualmente la rete delle associazioni molisane e campane metterà in evidenza il rischio di devastazione del Parco del Matese e della Valle del Tammaro a causa delle autorizzazioni rilasciate o in corso per 100 pale eoliche da installare nei comuni campani al confine con il Molise. Tali insediamenti andrebbero a compromettere irreversibilmente in termini paesaggistici la Valle del Tammaro e determinerebbero un danno paesaggistico-ambientale su un territorio oggetto di più proposte di legge giacenti in Parlamento tese all’istituzione del Parco Nazionale del Matese”.

Per la rete delle associazioni è preferibile infatti investire su un’Italia più sicura per case, scuole e ospedali antisismici e capace di valorizzare i propri beni storici e naturalistici.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.