Menù

Tangenti e appalti, chiesti sette rinvii a giudizio

Tangenti e appalti, chiesti sette rinvii a giudizio

Sono sette le richieste di rinvio a giudizio che la procura ha avanzato nell’ambito dell’operazione Larus, l’indagine sul presunto giro di mazzette legate ad appalti pubblici. Tra le persone che il prossimo 6 ottobre dovranno comparire davanti al Gup l’imprenditore Giuseppe Favellato, l’ex dirigente del Comune di Isernia Roberto Bucci e Pasquale Carruolo, dipendente del consorzio industriale di Isernia-Venafro oltre ad altre quattro persone.

Le accuse formulate a vario titolo nei loro confronti sono corruzione e falsità materiale.

L’operazione scattò a ottobre dello scorso anno ed è stata portata avanti dai carabinieri del Ros di Roma.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.