Menù

Dal Cipe arrivano 188 milioni: ecco cosa ci farà la Regione

E’ stato approvato oggi al Cipe il Piano Operativo FSC 2014-2020 da  11,5 miliardi di opere pubbliche di competenza del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, che dà attuazione con specifici interventi alla delibera del Cipe del 10 agosto.
Per la Regione Molise sono stati stanziati 188,5 milioni di euro. Tra gli interventi più rilevanti, la Variante ferroviaria proposta dalla Regione Molise per l’ottimizzazione urbanistica e territoriale del tracciato tra i km 1+940 (lotto 2 Termoli-Campomarino) e 8+298 (lotto 3 Campomarino-Ripalta), per 150 milioni.

In programma anche il Lotto zero dell’Isernia-Castel di Sangro, il collegamento tra Venafro e l’autostrada A1 e opere di manutenzione alle dighe (da Arcichiaro al ponte sul Liscione passando per quella di Chiauci).

“Un piano robusto – commenta il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio –  per migliorare la rete stradale e ferroviaria, favorendo l’accessibilità ai territori e all’Europa, superando le strozzature nella rete, con particolare riferimento alla mobilità nei nodi e nelle aree urbane. Contribuiamo così alla messa in sicurezza del patrimonio infrastrutturale per strade, ferrovie nazionali e regionali e con il piano per la sicurezza delle dighe. Forte impegno anche per la mobilità sostenibile con il Piano Metropolitane e risorse per il rinnovo del materiale nel trasporto pubblico locale”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.