Menù

“Caro sindaco ridacci la nostra vita di bambini”: la commovente lettera degli alunni della Don Milani a Battista

"Caro sindaco ridacci la nostra vita di bambini": la commovente lettera degli alunni della Don Milani a Battista

“Ciao Sindaco, siamo gli alunni della III A della Scuola Don Milani. Vogliamo raccontarti un po’ di quello che ci sta succedendo da quando sono cominciati i doppi turni”: inizia così la lettera che racconta la giornata di Giorgio, Aurora, Alessandro e dei tanti ragazzi della sezione che, un tempo ospitata nella scuola di via Leopardi a Campobasso, adesso vagano da un istituto all’altro, ovviamente recandosi a scuola il pomeriggio.

“Sono Giorgio, era bello giocare con mamma il pomeriggio, fare merenda insieme e poi andare in piscina, ora la vedo solo la sera e non posso più andare a nuoto…era la mia passione…” scrive uno dei ragazzi.  E poi: “Sono Asia B, non mi piace andare a scuola di pomeriggio perché la mattina non so mai cosa fare, a pranzo mangio sempre da sola e non posso più giocare con i miei amici. Non è giusto che dobbiamo essere noi bambini a pagare gli errori dei grandi”. A nessuno dei bambini piace andare a scuola il pomeriggio e invitano il sindaco a trovare una soluzione. “Ciao Sindaco, sono Paola, ti volevo dire che andare a scuola di pomeriggio è davvero terrificante! Non posso più giocare con il mio fratellino e mamma non la vedo quasi più. Sai, tante volte mi capita di avere sonno e non ho voglia di ascoltare i maestri. Per colpa dei doppi turni abbiamo anche perso degli amici che si sono trasferiti in altre scuole. A me dispiace molto non vederli più. Potresti per favore trovarci un’altra scuola dove poter andare la mattina?”.

Una soluzione è stata trovata, ma ha comunque creato nuove polemiche. E così per i ragazzi della Don Milani la questione scuola resta ancora in sospeso.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.