Menù

Rissa alla stazione ferroviaria di Isernia, undici denunciati

Rissa alla stazione ferroviaria di Isernia, undici denunciati

L’8 novembre, all’interno della stazione ferroviaria, si registrò una furibonda rissa tra ragazzi. All’arrivo delle pantere la situazione sembrava essere tornata alla normalità; nonostante ciò, i poliziotti sono riusciti a ricostruire l’accaduto e a denunciare un isernino per rissa in concorso con altri da identificare.

Sono così scattate le indagini degli investigatori che sono riusciti a ricostruire la dinamica dell’accaduto.

In sostanza, si sono affrontati sui binari dello scalo ferroviario un gruppo di ragazzi isernini contrapposti ad alcuni stranieri richiedenti asilo.

Grazie ad altre testimonianze raccolte ed all’attività di individuazione fotografica, la Squadra Mobile della Questura di Isernia ha denunciato per rissa altri cinque ragazzi italiani, di cui un minorenne, tutti noti quali assuntori di sostanze stupefacenti; sono stati denunciati anche sei cittadini stranieri richiedenti asilo tutti minorenni e incensurati. La Polizia ha scoperto che, durante le fasi della rissa, uno dei ragazzi stranieri ha legato una pietra alla cintura dei pantaloni per colpire gli avversari.

Soltanto l’arrivo delle forze dell’ordine ha posto fine alla rissa con i protagonisti che, attraversati i binari, si sono verso pizza Giustino d’Uva. Dopo un’ora dall’accaduto, alcuni stranieri animati dalle peggiori intenzioni si sono recati sotto l’abitazione di uno degli indagati battendo i pugni sul portone del condominio; anche stavolta l’intervento della Polizia di Stato ha messo in fuga i malintenzionati. Per gli investigatori appare evidente che la rissa è stata generata dalla rivendicazione dello stesso territorio da parte dei due gruppi poiché l’area della stazione è considerata una prolifica piazza di spaccio per i pusher della zona.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.