Menù

La sanità torna ad assumere, indetti i concorsi

Nel 2017 la sanità del Molise torna ad assumere. La direzione generale dell’Asrem ha deliberato l’indizione dei concorsi straordinari per titoli ed esami per assumere a tempo indeterminato e stabilizzare chi ha lavorato da precario finora negli ospedali e negli ambulatori e, contestualmente, anche l’avvio delle procedure di mobilità interregionale. Che saranno rivolte a chi, invece, vincitore di concorso in altre Asl voglia tornare a lavorare in Molise.

Il provvedimento firmato dal manager Gennaro Sosto, dal direttore sanitario Antonio Lucchetti e dal direttore amministrativo Antonio Forciniti è del 29 dicembre. Sul sito dell’azienda di via Petrella è stato pubblicato il 30. Ad emanare materialmente i bandi sarà l’unità operativa Risorse umane. La direzione, in questo modo, ha rispettato le indicazioni della struttura commissariale guidata dal governatore Frattura: di avviare cioè entro il 31 dicembre 2016 il percorso che, grazie allo sblocco del turn-over, permetterà all’Asrem di tornare ad assumere a tempo indeterminato. Entrambe le procedure avviate dovranno concludersi entro il 31 dicembre 2017.

Allegati al provvedimento di Sosto, che riepiloga anche i requisiti per la stabilizzazione, le tabelle con i numeri e i profili dei posti: il 50% è riservato ai concorsi per la stabilizzazione, l’altra metà alla mobilità interregionale.

In totale 455 posti (in basso la tabella con i dettagli, basta cliccarci sopra per visualizzarla al meglio). Escluso il personale dirigente medico: 312, di cui 8 biologi, 6 farmacisti, 14 fisioterapisti, 280  infermieri, 4 infermieri pediatrici. Per quanto riguarda i medici, invece, i posti totali sono 138 posti (spiccano 20 di Chirurgia d’urgenza, 16 di Medicina interna, 12 di Anestesia e altrettanti di Cardiologia). Infine, 5 posti di primariato: Ostetricia, Pediatria, Cardiologia, Medicina interna e Chirurgia generale.

A caldo, il primo commento dei sindacati. È Carmine Vasile, segretario regionale della Fials a notare che «non si tratta dei numeri che ci si aspettava». Quelli contenuti negli allegati al provvedimento 1045 del 29 dicembre, prosegue, non coincidono «anzi sono di gran lunga inferiori a quelli previsti dallo stesso atto aziendale dell’Asrem». In particolare, poi, Vasile nota che nelle tabelle mancano alcune figure, che pure sono comprese nella dotazione organica. «Vale a dire gli operatori socio-sanitari, i tecnici di laboratorio e di radiologia, i dietisti e le ostetriche».

Intanto, sempre l’azienda sanitaria ha prorogato i contratti a tempo determinato in scadenza al 31 dicembre 2016, a circa 150 tra infermieri e collaboratori professionali sanitari, tecnici, fisioterapisti e ostetriche. La proroga «sino alla conclusione delle procedure concorsuali e comunque non oltre il 31 dicembre 2017».

Tabella concorsi Asrem

 

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.