Menù

Marciapiedi impraticabili, cornicioni pericolanti, traffico in tilt: Campobasso in ginocchio

Marciapiedi impraticabili, cornicioni pericolanti, traffico in tilt: Campobasso in ginocchio

Campobasso è una città in ginocchio: traffico in tilt, parcheggi introvabili. Sepolti dalle neve che cade da quattro giorni anche i posti riservati agli invalidi e i passi carrabili.

 

Una missione quasi impossibile prendere un pullman: corse in ritardo e pensiline ingombre. E’ un’impresa pure entrare in alcuni importanti uffici: neve e ghiaccio rendono difficoltoso il passaggio davanti all’Inail e all’Inps. In via Zurlo la situazione più complicata: ben cinque posti riservati agli invalidi sono ‘sepolti’ sotto mucchi di coltre.

Ma anche l’ingresso delle scuole è ostacolato dalla neve: supera il metro lo strato presente davanti alla media Montini e all’istituto Industriale, ad esempio.

 

Dal Comune fanno sapere che «questa notte a partire dalle ore 3 è prevista un’eccezionale pulizia delle strade. Si chiede dunque ai cittadini di non lasciare le auto in aree dove la sosta non è prevista per evitare di rallentare o impedire l’intervento degli operai che stanno lavorando alacremente. Ancora una volta la comprensione e la collaborazione dei cittadini si sono rivelate preziose alleate del Piano comunale e soprattutto degli operatori che hanno potuto svolgere senza troppi problemi né intoppi le difficili operazioni di sgombero neve».

L’articolo completo domani su Primo Piano. 

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.