Menù

Umiliati e indeboliti dal mercato, l’amara parabola dei Lupi

Umiliati e indeboliti dal mercato, l'amara parabola dei Lupi

Il poker di sconfitte con quattro gol al passivo è stato calato. A Martorano, piccola frazione di Cesena, il Lupo subisce una nuova umiliazione dopo quelle rimediate da San Nicolò, Matelica e Vis Pesaro.

Al di là dell’entità del punteggio – che pure fa male – il problema è un altro: sono nove le reti incassate nelle due gare successive all’indebolimento dicembrino, quando la società ha dovuto stringere ulteriormente i cordoni della borsa rinunciando ad alcuni degli elementi migliori. E se a Pesaro il valore degli avversari poteva far pensare a un incidente di percorso, stavolta proprio non ci sono scuse: fino a ieri il Romagna Centro aveva segnato undici reti in sedici partite.

La situazione ora diventa davvero difficile: i punti di margine sulla zona rossa si assottigliano a due, ma dietro le rivali si sono rinforzate, eccezion fatta per la Civitanovese, e c’è il rischio che si mettano a spingere.

L’analisi completa sull’edizione in edicola oggi di Primo Piano Molise.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.