Menù

Blitz a 5 Stelle al canile di Santo Stefano, pronto un esposto

Blitz a 5 Stelle al canile di Santo Stefano, pronto un esposto

CAMPOBASSO. Alle parole sono seguiti i fatti. Dopo l’allarme lanciato nei giorni scorsi sulle condizioni del canile di Santo Stefano, oggi il consigliere pentastellato di Palazzo San Giorgio Simone Cretella ha toccato con mano lo stato della struttura e soprattutto degli animali. Un  blitz ‘supportato’ dall’onorevole  Paolo Bernini, il parlamentare del Movimento 5 Stelle che si occupa di tutela degli animali e che sta effettuando una serie di attività ispettive nei canili di tutto lo Stivale.

«Il canile di Campobasso – ha evidenziato Cretella all’ingresso della struttura di Santo Stefano ancora in gran parte sommersa dalla neve – è tristemente noto alle cronache nazionali per le gravissime criticità che ci sono all’interno, accentuate negli ultimi giorni dalle abbondanti nevicate. Alla luce di questi eventi oggi siamo qui per accedere nella struttura e capire se tutte le normative del capitolato d’appalto sono rispettate e soprattutto vedere in quali condizioni vivono gli animali e cosa si può fare per migliorarle».

«Notizie su questo canile – ha poi sottolineato il parlamentare prima di entrare– le ho raccolte già da qualche tempo. Sono venuto a constatare se i cani stanno bene, se le strutture sono adeguiate e se la gestione privata sia a norma con il capitolato d’appalto e con il contratto fatto con il Comune». E l’ispezione non ha sicuramente soddisfatto i due esponenti a 5 stelle. «Lo stesso veterinario dell’Asrem – le parole di Bernini – convocato dai Carabinieri della locale stazione, autodenuncia la stessa azienda sanitaria riferendo che non vi sono aree contumaciali regolarmente autorizzate, l’assenza della certificazione di agibilità della struttura e una gestione con evidenti lacune rispetto al contratto con il Comune».

L’articolo completo domani su Primo Piano Molise

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.