Menù

Manova di bilancio, Sinistra Italiana contesta metodo e merito

Manova di bilancio, Sinistra Italiana contesta metodo e merito

Il Comitato Promotore Regionale di Sinistra Italiana assume i contenuti dei documenti e delle audizioni prodotti da Cgil, Cilsl e Uil, delle Associazioni Imprenditoriali, ed in particolare dell’API e dell’ACEM, dell’ANMIL, dell’ENS, dell’UICI, da diverse amministrazioni comunali, consorzi e associazioni di volontariato, sul Documento Economico e Finanziario e sulla manovra di Bilancio 2017, condividendo non solo le osservazioni di merito ampiamente esaustive, ma l’analisi di contesto sulla mancanza di una visione strategica di prospettiva per il futuro sviluppo della Regione Molise.

«Manca inoltre – si legge in una nota – un riferimento alle politiche nazionali e comunitarie deficitarie per il Mezzogiorno, e non è tracciata la necessità di promuovere una “Vertenza Molise” con lo Stato sull’esigenza di veder assicurati i diritti universali di cittadinanza, i servizi pubblici essenziali, i livelli essenziali di assistenza sanitaria, l’evoluzione sugli investimenti su Università, Istruzione e Ricerca, e il diritto alla mobilità sia su ferro che su gomma con interventi di manutenzione straordinaria della viabilità largamente compromessa dalla carenza di interventi di messa in sicurezza. Bisogna contrastare lo smantellamento dei Presìdi dello Stato, delle Forze dell’Ordine, ENEL, Telecom, ANAS, Ferrovie e altri Uffici Pubblici, che indeboliscono ulteriormente l’attività istituzionale sul territorio su materie estremamente rilevanti. C’è necessità di riprendere una campagna di ascolto capace di avviare un confronto ampio sulle prospettive del Molise strutturando un dialogo tra forze politiche, istituzioni, parti sociali e associazioni del terzo settore. Per queste ragioni, il Comitato Promotore Regionale di Sinistra Italiana ritiene che non ci siano le condizioni politiche per sostenere, nel merito e nel metodo, il DEFR e la manovra di Bilancio 2017».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.