Menù

Indennità, conti in tasca ai governatori. Crocetta il più pagato

Indennità, conti in tasca ai governatori. Crocetta il più pagato

Un argomento mai fuori moda. Evergreen anche per gli organi di informazione, le indennità dei politici regionali attirano l’attenzione dei lettori.

Il Corriere delle Alpi ha fatto i conti in tasca ai governatori italiani e poi ha focalizzato sull’assemblea legislativa del Veneto. Il governatore veneto Zaia percepisce un’indennità mensile lorda pari a 13.800 euro (8.400 al netto) «in linea – scrive il quotidiano – con i governatori di Trentino Alto-Adige, Lombardia, Liguria, Lazio, Molise, Campania, Puglia».

In Molise l’indennità top, dei presidenti di giunta e Consiglio è pari a 13.500 euro lordi. In Sicilia, Crocetta veleggia fino ad arrivare a quota 20mila euro. Per il presidente della Valle d’Aosta Rollandin 14mila euro lordi al mese, la friulana Debora Serracchiani si ferma a 12.500. Il più austero è Stefano Bonaccini, al timone dell’Emilia-Romagna, che non arriva a 9.800.

«Chi amministra regioni popolate da milioni di abitanti riveste indubbie responsabilità e sarebbe fatuo indulgere al pauperismo. Colpisce però – chiosa con un adagio ormai refrain il Corriere delle Alpi – che anche i governatori dei minuscoli Molise e Val d’Aosta percepiscano più quattrini del capo del governo, circostanza sottolineata a suo tempo, e con stizza, dall’ex premier Matteo Renzi nel bel mezzo di uno scontro sui tagli al bilancio della sanità».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.