Menù

Cartelle esattoriali, prorogati i termini per la rottamazione

Cartelle esattoriali, prorogati i termini per la rottamazione

La Camera di commercio del Molise ricorda che la rottamazione delle cartelle esattoriali prevista dal Decreto legge 93/2016, convertito con modificazioni dalla Legge 225/2016, in vigore dal 3 dicembre scorso, si applica anche ai ruoli emessi dalla Camera di commercio per violazioni sul diritto annuale (anni di competenza del tributo dal 1999 al 2012) ed affidati ad Equitalia dal 1 gennaio 2000 al 31 dicembre 2016.
Chi intende aderire – informano dell’ente di piazza della Vittoria – pagherà l’importo residuo delle somme inizialmente richieste senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora.
La domanda di adesione dovrà essere presentata entro il 31 marzo 2017 (termine prorogato dal cosiddetto Decreto Milleproroghe) direttamente all’Agente di riscossione Equitalia Servizi SpA con le modalità e in conformità al modello DA1 “Dichiarazione di adesione alla definizione agevolata” disponibile sul sito www.gruppoequitalia.it e presso tutti gli sportelli di Equitalia (pagina specifica alla rottamazione delle cartelle Esattoriali: http://www.gruppoequitalia.it/equitalia/opencms/it/modulistica/Definizione-agevolata/index.html).
Il contribuente potrà scegliere di pagare: in un’unica soluzione entro luglio 2017; fino a in cinque rate secondo modalità e tempi previsti dal modello DA1 (compilabile anche on line). L’ultima rata dovrà essere pagata entro settembre 2018.
Si profila, inoltre una ulteriore proroga. Il viceministro dell’Economia, Luigi Casero, ha infatti preannunciato in Commissione Finanze alla Camera parere favorevole a un emendamento che sposta la scadenza per presentare l’istanza dal 31 marzo al 21 aprile. Se l’emendamento, presentato al decreto terremoto, sarà dichiarato ammissibile, avrà quindi il via libera dell’esecutivo.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.