Menù

Isernia, nuova vita al centro storico

Isernia, nuova vita al centro storico

Arrivano le prime proposte per rivitalizzare il centro storico di Isernia. Ad avanzarle sono i commercianti e gli artigiani che giovedì prossimo, 13 luglio, terranno un’assemblea pubblica nella sala Raucci di Palazzo San Francesco.
L’incontro è in programma alle ore 15 e sarà finalizzato a esporre le idee e i progetti che gli esercenti del borgo antico, riuniti dallo scorso maggio in un’associazione ufficialmente costituita, hanno in mente di realizzare nel corso delle prossime settimane, in collaborazione col Comune.
È per questo che per l’occasione sono stati invitati il sindaco Giacomo d’Apollonio, gli assessori e tutti i consiglieri, in modo da aprire un confronto proficuo da cui possa venire fuori un prospetto di rilancio serio dell’intera area.
I problemi sollevati da residenti e commercianti ormai sono annosi: incuria degli arredi urbani, sporcizia imperante, mancanza di attività ludico/culturali che riescano a dare uno sfogo e una possibilità di svago alle tante persone che frequentano il centro storico, soprattutto nelle sere d’estate.
Non solo. I commercianti da tempo chiedono che si faccia di tutto per ottenere il ritorno dell’università e degli uffici pubblici che, nel corso degli ultimi anni, sono stati chiusi. Sarebbe un buon viatico per riuscire a creare un passeggio e un movimento di turisti anche nelle ore diurne.
Su questo si fondano le istanze dell’associazione presieduta da Marco Mancini, composta da 35 titolari di attività commerciali che hanno deciso di mettersi in prima linea e fare da sprone all’amministrazione, lavorando insieme alla ripresa di una zona che è sempre stata il fiore all’occhiello della città.
Per raggiungere l’obiettivo quindi le proposte riguardano il miglioramento della viabilità e una diversa gestione dei parcheggi, la promozione di eventi piccoli e grandi, ridare vigore al commercio e ai mercati, oltre che dotare la zona di nuovi servizi e infrastrutture. Per riuscire in tutto questo però l’associazione chiede anche la collaborazione dei cittadini, oltre che del primo cittadino e della Giunta, in quanto solo con una voce unica si può ottenere quella rinascita da tutti auspicata.
«Giovedì ci incontreremo per presentare le nostre proposte e l’evento sarà aperto a tutti – ha ribadito Marco Mancini -. Sottoporremo all’attenzione della gente e dell’amministrazione le nostre idee, auspicando di trovare un parere favorevole. Abbiamo in mente di organizzare sia piccole che grandi manifestazioni e il periodo è quello che va tra agosto e settembre.
Quella principale sarà una giornata intera di festa, quindi non la classica ‘notte bianca’, che vede animarsi il centro storico solo di sera, ma una serie di appuntamenti che garantiscano la presenza di persone sin dalla mattina.
Per questo abbiamo pensato ad allestire dei gonfiabili per i bambini e a far esibire gruppi di ballo e musicali, ospitando dei nomi famosi della scena pop del momento.
Ci sono poi anche delle piccole cose che possiamo fare autofinanziandoci, sulla scia delle due giornate che abbiamo promosso in occasione del Natale scorso e che hanno avuto ottimi riscontri».
L’associazione sta pensando anche alla sperimentazione di un’isola pedonale nel centro storico e alla possibilità di limitare le soste blu al solo corso Marcelli, lasciando ‘libere’ le piazze ‘Andrea d’Isernia’ e ‘X Settembre’.
«Vogliamo parlarne con tutti – ha concluso il presidente Mancini -. L’obiettivo è rivitalizzare questa parte della città che versa nel degrado soprattutto da quando hanno chiuso molti uffici pubblici e l’università del Molise. In più i negozi scarseggiano, così come il passeggio, ma noi crediamo che si possa ancora fare molto per trovare una soluzione». VC

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.