Menù

I giovani e le opportunità da costruire per farli restare. Al via la Festa dell’Unità

I giovani e le opportunità da costruire per farli restare. Al via la Festa dell’Unità

Lo start domani pomeriggio. A Riccia la tre giorni di Festa dell’Unità 2017 del Pd Molise e dei Giovani democratici. La location è il chiostro dell’ex convento in piazza Umberto I.
Saranno i giovani i protagonisti principali, le opportunità che per loro non ci sono e la ripresa da cogliere a pieno per dare un futuro ai ragazzi.
L’appuntamento sarà anche occasione per riflettere sulle principali temi della politica nazionale e locale – tra cui programmi e alleanze – in vista delle elezioni del 2018.
L’argomento del convegno di apertura è ‘#orizzonte’. Dalle 17.30 di domani si parlerà di Europa, migrazioni, Mediterraneo, politiche comunitarie. E delle proposte del Pd: ius soli, equilibri nella ridistribuzione dei migranti, maggiore flessibilità delle regole di bilancio. Se ne parlerà insieme agli amministratori locali che quotidianamente affrontano le problematiche legate all’accoglienza, ascoltando la voce dei cittadini e le loro proposte. Dopo i saluti della segretaria dem Micaela Fanelli, Lorenzo Coia, Pietro Maio, Gabriele Maglieri e Gianuario Petracca, nella tavola rotonda moderata da Enzo Luongo, si confronteranno Manuela Cardarelli, Caterina Cerroni, Mariantonietta Conti, Donato D’Ambrosio, Giovanni Di Stasi, Elena Gentile, Lino Gentile, Batchsamba Jallow, Alfredo Marini, Michele Masulli e Gabriel Paolone.
Venerdì, invece, sempre a partire dalle 17.30, riflettori accesi sulle ‘#opportunità’: politiche per lo sviluppo del Molise, bandi regionali, nuovi finanziamenti, ma anche attuazione e verifica degli interventi sul territorio. L’introduzione dei lavori sarà affidata ad Antonio Battista, Stefano Buono, Caterina Conti, Pasquale Marcantonio e Nicola Messere, sono attesi gli interventi degli assessori regionali Vittorino Facciolla e Carlo Veneziale. Alla tavola rotonda moderata da Giovanni Mancinone, alla tavola rotonda siederanno Renato Freda, Camelina Genovese, Luca Palmisciano, Matteo Patavino, Vittorio Pecoraro, Guido Staffieri e Pasquale Stellato.
La chiusura sabato a partire dalle 15.30. L’hashtag in questo caso è #impegno. Sono previsti gli interventi di Maurizio Cacciavillani, Franco Capone, Domenico Di Nunzio, Ombretta Pollice, Laura Venittelli. Alle 16.30 la presentazione del libro di Enzo Luongo “Il Molise non esiste”. Alle 18 un incontro con il vicepresidente della Camera Roberto Giachetti. L’organizzazione ha ideato un dialogo interattivo: domande e risposte viaggeranno anche sul web.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.