Menù

Pd alla prova dell’Unità: «Rilanciamo il dibattito sul governo regionale»

Pd alla prova dell’Unità: «Rilanciamo il dibattito sul governo regionale»

Tutto pronto, si parte. Nel chiostro dell’ex convento di piazza Umberto I a Riccia, dalle 17.30 di oggi pomeriggio, confronti e dibattiti incentrati principalmente sul futuro. Il futuro da immaginare per le giovani generazioni, attraverso le opportunità e l’impegno a costruirle.
Il Pd Molise ne ragiona nella Festa dell’Unità organizzata insieme ai Giovani dem.
Si comincia oggi, dunque, parlando di Europa, migrazioni, Mediterraneo, politiche comunitarie. Le proposte del Partito democratico vanno dal riconoscimento dello ius soli agli equilibri nella ridistribuzione dei migranti fino a una maggiore flessibilità delle regole di bilancio. Di questi argomenti discutono gli amministratori locali che ogni giorno affrontano l’emergenza migranti.
Dopo i saluti di Micaela Fanelli, Lorenzo Coia, Pietro Maio, Gabriele Maglieri e Gianuario Petracca, la tavola rotonda moderata da Enzo Luongo con Manuela Cardarelli, Caterina Cerroni, Mariantonietta Conti, Donato D’Ambrosio, Giovanni Di Stasi, Elena Gentile, Lino Gentile, Batchsamba Jallow, Alfredo Marini, Michele Masulli e Gabriel Paolone.
Per la segretaria dem Micaela Fanelli la tre giorni di Riccia è «un momento di incontro utile ad affrontare temi e questioni aperte, che interessano da vicino non solo la politica, ma soprattutto i giovani. Il Partito democratico resta l’unico soggetto politico, in Italia e in Molise, capace di discussione, confronto, proposta e leadership, chiamando alla partecipazione le persone, non solo gli iscritti».
E non sarà solo la Festa dell’Unità che parte oggi il luogo del confronto. «Per tutta l’estate, il Pd, che guida il governo nazionale e regionale, proporrà dibattiti e momenti di approfondimento, facendo discutere i territori. Senza sottrarsi – intuisce e previene la domanda Fanelli -, anzi rilanciando la discussione sul governo nazionale e regionale, consapevole di avere la responsabilità delle scelte, senza mai smettere di lavorare per l’unità di un centrosinistra aperto e plurale. Ma anche fermo nella consapevolezza di essere il partito di riferimento che analizza le azioni messe in campo per rilanciare l’economia, l’occupazione, l’ambiente, i giovani, i territori con i provvedimenti nazionali e nell’ambito regionale».
Dopo la ‘prima’ di oggi, domani si affronterà il tema delle opportunità messe in campo dalla giunta regionale guidata da Paolo Frattura per le imprese e il lavoro. Sono previsti gli interventi degli assessori Veneziale e Facciolla. Sabato, invece, la chiusura con il vicepresidente della Camera Roberto Giachetti. Per lui l’organizzazione ha pensato a un’interlocuzione anche social. Quel dibattito, Fanelli lo immagina «‘smart’, nel quale il pubblico potrà intervenire proponendo domande con modalità innovative, in un botta e risposta che, visto il carattere di Roberto Giachetti, notoriamente persona senza peli sulla lingua e che non le manda a dire, si annuncia frizzante, aperto e costruttivo».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.