Menù

Civitacampomarano, puntellati altri fabbricati per motivi di sicurezza

Civitacampomarano, puntellati altri fabbricati per motivi di sicurezza

Il Comune di Civitacampomarano, a seguito del dissesto idrogeologico che nello scorso mese di marzo ha colpito il centro storico, per motivi di sicurezza ha deciso di procedere al puntellamento di alcuni fabbricati di Corso IV° novembre prospicienti la SP 163. Dopo un sopralluogo svolto congiuntamente ai tecnici della Provincia di Campobasso, ente proprietario dell’arteria, è emersa la necessità di creare una fascia di sicurezza nell’area antistante i fabbricati danneggiati e già oggetto di precedenti ordinanze di sgombero. Le lesioni sulla pavimentazione stradale, infatti, sono sempre più evidenti e si prospettano, quindi, rischi anche per gli automobilisti. Lo scorso 15 marzo, a seguito del dissesto idrogeologico che nei giorni precedenti aveva colpito il centro storico, la giunta comunale aveva dichiarato lo stato di emergenza. Successivamente il comune aveva definito e poi aggiornato anche la perimetrazione della zona rossa, quella interdetta al transito a causa del rischio crolli di una trentina di abitazioni fortemente danneggiate dal movimento franoso.
«Preso atto – si legge nella delibera approvata dalla giunta comunale – che a seguito del dissesto in atto sono stati emanati i seguenti provvedimenti sindacali: 14 ordinanze di sgombero di prime abitazione con evacuazione di 24 persone, sgombero di 8 seconde abitazioni, sgombero di 11 pertinenze, sgombero del palazzo municipale, sgombero di un altro immobile comunale, sgombero di uno studio professionale (l’area in cui sono state emanate ordinanze sindacali di sgombero costituisce la zona rossa di cui alla mappa allegata); è stata delimitata una zona blu di attenzione ove le persone ci abitano, che interessa 10 nuclei familiari per un totale di 18 persone, che rappresenta un’area adiacente alla zona rossa ed è stata sottoposta all’installazione di un sistema di monitoraggio h24, al fine di verificare l’eventuale evoluzione del fenomeno; visto che a seguito di sopralluogo sul tratto interessato dal dissesto idrogeologico su Corso IV° novembre congiuntamente ai tecnici della Provincia di Campobasso è emerso la necessità di creare una fascia di ulteriore sicurezza nell’area antistante alcuni fabbricati danneggiati e già oggetto di ordinanze sindacali di sgombero; visto che pur considerando il sistema di monitoraggio in essere, al quale si abbina quotidiano controllo visivo inerente le lesioni insistenti su detti fabbricati, le dovute valutazioni rendono necessarie l’adozione di ulteriori misure di prevenzione che troveranno attuazione mediante: interdizione di un tratto della sede stradale, mediante istituzione del senso unico alternato, la cui regolamentazione sarà definita con apposito provvedimento dalla Provincia di Campobasso e con successiva fase di puntellamento da attuarsi sui fabbricati interessati; ritenuto, necessario, procedere ad attivare le procedure per il puntellamento di alcuni fabbricati prospicienti la SP 163 in Corso IV° Novembre, delibera – termina l’atto adottato – di dare incarico al responsabile del Servizio di procedere ad attivare tutte le procedure per il puntellamento dei fabbricati di Corso IV° novembre prospicienti la SP 163 ed interessati dal dissesto idrogeologico in atto ai fini della loro messa in sicurezza ed a salvaguardia della pubblica incolumità, nonché ogni altro adempimento connesso e consequenziale al presente atto; di richiedere, inoltre, alla Regione Molise l’assegnazione di adeguate risorse finanziarie per fronteggiare le spese correlate agli interventi di cui sopra e da sostenersi da parte di questo Comune».

Commenta