Menù

Sul bus con la droga, giovane migrante incastrato dalla Finanza di Isernia

Sul bus con la droga, giovane migrante incastrato dalla Finanza di Isernia

Nella fodera della giacca che indossava aveva nascosto 112 grammi di marijuana, già suddivisa in dosi pronte per essere spacciate. Pensava evidentemente che quello fosse un posto sicuro. In realtà il migrante 23enne originario del Gambia aveva fatto male i suoi conti: è stato infatti arrestato dalla Guardia di Finanza di Isernia. Nei guai è finito anche un suo connazionale di 21 anni.
Tutto è cominciato al Terminal degli autobus del capoluogo pentro. I finanzieri, impegnati in un servizio di controllo, hanno notato qualcosa che li ha insospettiti. Hanno visto due giovani migranti salire in tutta fretta su un pullman di linea diretto in Alto Molise. I militari hanno capito che forse avevano qualcosa da nascondere. Per questo hanno deciso di predisporre accertamenti più approfonditi. Lo hanno fatto pedinando il bus e aspettando il momento giusto per entrare in azione. Arrivato ad Agnone, il mezzo pubblico si è fermato. Gli uomini delle Fiamme Gialle hanno così bloccato e perquisito i due migranti. La droga, si diceva, era custodita nella fodera della giacca del 23enne. Il giovane, ospite di un centro di accoglienza temporaneo di Isernia, è stato arrestato. Nei guai è finito anche il 21enne ospite di una struttura della provincia: è stato denunciato perché trovato in possesso di 2,60 grammi di marijuana. I due extracomunitari sono stati inoltre oggetto di specifica comunicazione alla Questura per gli ulteriori provvedimenti del caso.
Il bilancio dei controlli antidroga. Nell’ambito dei servizi predisposti dal dispositivo permanente di contrasto ai traffici illeciti elaborato dal comando provinciale della Guardia di Finanza, i reparti della Fiamme Gialle hanno intensificato ulteriormente i controlli alle persone in città e ai mezzi in transito sulle principali arterie stradali della provincia. L’obiettivo naturalmente è quello di prevenire e contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti. Sotto la lente è finito l’intero territorio. Le attività della Tenenza di Venafro sono state eseguite a Sesto Campano, sempre con l’ausilio delle unità cinofile, dove i finanzieri hanno sequestrato 30 grammi di cocaina e 12 grammi di marijuana e denunciato tre persone, a piede libero. Nell’immediatezza sono state effettuate anche delle perquisizioni domiciliari da parte dei Reparti competenti per territorio presso le abitazioni delle persone denunciate a Vasto e a Napoli che hanno consentito di rinvenire ulteriori sostanze stupefacenti.
«Le attività condotte dalle Fiamme Gialle tese, tra l’altro, a garantire maggiore sicurezza sul territorio e rispondere alle problematiche emerse nei tavoli istituzionali per la sicurezza, predisposti dal prefetto di Isernia Fernando Guida – sottolinea in una nota il comando provinciale della Finanza -, ha consentito di interrompere un’attività di spaccio che vede, purtroppo, sempre più vittime tra i ragazzi in età adolescenziale».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.