Menù

Il Museo dei Misteri di Campobasso si arricchisce di nuovi gioielli con le miniature di Franco Baranello

Il Museo dei Misteri di Campobasso si arricchisce di nuovi gioielli con le miniature di Franco Baranello

L’associazione Talenti e Artisti Molisani torna sulla scena con un’interessante iniziativa: sabato 7 ottobre 2017, alle ore 17, presso il museo dei Misteri in Via Trento, verrà organizzata una cerimonia con la quale l’associazione, per mano del suo socio maestro Franco Baranello, donerà al museo sei ingegni in miniatura dei Misteri, immaginati e realizzati proprio dall’artista campobassano che da molti anni è l’unico artigiano della città che riproduce gli ingegni in miniatura, nel suo laboratorio, in Via Marconi. L’evento è patrocinato dal comune di Campobasso.
“I Misteri persi” questo il titolo che l’autore e l’associazione hanno voluto dare a questa iniziativa per spiegare il vero significato delle opere che sono state immaginate e realizzate, tornando indietro negli anni riproducendo alcune miniature andata perse durante il conflitto mondiale.
Dopo i successi ottenuti con lo spettacolo “Aggiungi un posto a Tavola..per Amatrice” portato in scena al Teatro Savoia con una straordinaria raccolta fondi in favore del Comune di Amatrice per la ricostruzione del teatro comunale, è pronta dunque a regalare alla città, un momento particolarmente interessante sia da un punto vista storico che culturale.
La cerimonia di inaugurazione sarà preceduta da un interessante convegno dove prenderà parte, oltre all’autore delle opere, anche uno storico, molto conosciuto, che illustrerà la storia degli ingegni del di Zinno, ripercorrendo negli anni la storia dei Misteri con tutti i suoi segreti.
Grande soddisfazione da parte del presidente dell’associazione Talenti e Artisti Molisani, Michele Falcione, che ha organizzato, insieme ai suoi collaboratori, una cerimonia che sicuramente desterà tanto interesse e curiosità, consegnando alla città di Campobasso delle opere che verranno custodite all’interno del museo, gestito ormai da molti anni, dall’associazione Misteri e Tradizioni presieduta dall’architetto Liberato Teberino e dal fratello Giovanni quest’ultimo “custode” dei meravigliosi ingegni che tutti gli anni sfilano per le vie del capoluogo.
«Un sentito ringraziamento – ha dichiarato il presidente Falcione – agli sponsor della manifestazione che hanno consentito con la loro preziosa collaborazione, la riuscita dell’evento ed a tutti coloro che si sono prodigati, a vario titolo ed in maniera completamente gratuita, perché nel Museo possano essere presenti delle opere particolari realizzate a mano e che costituiscono un patrimonio culturale rilevante da tramandare alle future generazioni.
Appuntamento dunque sabato 7 ottobre alle ore 17 presso il museo dei Misteri di Campobasso.

Commenta