Menù

Emergenza cinghiali in alto Molise, situazione non più sostenibile

Emergenza cinghiali in alto Molise, situazione non più sostenibile

Una situazione ormai diventata insostenibile per i coltivatori alto molisani che devono far fronte quotidianamente ai danni provocati dai cinghiali e dalla fauna selvatica tanto che in alcune zone è diventato ormai impossibile realizzare raccolti. Una problematica che non riguarda solo l’agricoltura, ma che coinvolge anche la circolazione stradale dei mezzi, soprattutto di notte quando possono verificarsi incidenti stradali causati da attraversamenti di animali. A questo si aggiunge anche il rischio che corrono gli stessi abitanti in prima persona, la cui incolumità fisica viene messa a rischio dalle continue scorribande di lupi e ungulati all’interno dei centri urbani. In prima linea nel fronteggiare questa situazione c’è la Coldiretti che fin da subito ha sostenuto l’azione della Regione Molise, tra le più propositive a livello nazionale, nell’ambito del confronto con il Governo centrale. Ora, la stessa Coldiretti, chiede un sereno confronto con il consigliere regionale delegato alla Caccia, Cristiano Di Pietro che, il prossimo 6 novembre sarà ad Agnone, per affrontare la questione in un incontro che si terrà presso il Teatro Italo Argentino. Un evento organizzato in collaborazione con il Comune di Agnone ed al quale sono stati invitati a partecipare tutti i sindaci della provincia di Isernia oltre al presidente della Provincia, Lorenzo Coia ed il prefetto di Isernia, Fernando Giuda. Un appuntamento di particolare importanza in cui sarà affrontato l’argomento relativo ai danni da fauna selvatica partendo da due diversi punti di vista: da un lato infatti saranno illustrate le ultime novità circa l’operato della Regione Molise, dal momento che il consigliere Di Pietro ha predisposto una serie di iniziative tendenti al riequilibrio e contenimento della fauna selvatica. Dall’altro si intenderà trovare una soluzione sulla partita del reperimento delle risorse per il risarcimento dei danni da fauna selvatica, che ha fortemente compromesso l’attività di centinaia di imprenditori agricoli. Nel corso dell’incontro, oltre al consigliere Di Pietro, interverranno anche il perfetto Guida, il presidente della Provincia Coia, una rappresentanza di sindaci ed il delegato confederale di Coldiretti Molise, Eugenio Torchio. Moderatore del dibattito sarà il direttore regionale di Coldiretti Molise, Saverio Viola.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.