Menù

L’attesa è finita: partono i lavori al Parco Stazione di Isernia

Ormai ci siamo: sta per aprire il cantiere del Parco Stazione. Dopodomani, lunedì 6 novembre, inizieranno i lavori della grande opera che darà un volto nuovo alla centralissima zona adiacente a piazza della Repubblica e che, soprattutto, concederà ai cittadini di Isernia una grande area verde di cui usufruire. Dopo vari rinvii, dovuti alla lunga vicenda giudiziaria che ha visto il Comune incassare l’ok del Tar in merito alla regolarità dell’affidamento dell’appalto, finalmente il restyling può essere avviato. Con il progetto, di cui si iniziò a parlare all’epoca dell’ex sindaco Melogli e poi con l’amministrazione Brasiello, si intende tramutare in un piccolo gioiello uno dei luoghi più frequentati della città. In più occasioni gli isernini hanno chiesto un intervento urgente per sanare il degrado di quella zona e, a più riprese, sono stati anche i commercianti a sollecitare la sistemazione dell’area, spiegando che un maggiore decoro generale andrebbe a vantaggio dell’intera comunità, oltre che dell’economia locale.
L’obiettivo è proprio questo: creare nel cuore di Isernia un angolo di spensieratezza in cui le persone potranno intrattenersi amabilmente e godere dell’ambiente. Il grande parco prevede quattro ‘angoli’ che saranno dedicati ad altrettanti tipi di flora diversi. Con un importo di circa un milione e mezzo di euro, finanziamento che rientra nei vecchi fondi Pisu (Progetti integrati di sviluppo urbano), nella zona di piazza della Repubblica sorgerà una grande area naturalistica a disposizione di tutta la città di 550 metri di lunghezza e 30 di larghezza.
L’intero parco si estenderà su 23mila metri quadrati di terreno e ingloberà anche l’officina della cultura che, come i terreni circostanti compresi quelli dove sorge il Terminal dei bus, è di proprietà dell’ente pentro. Il progetto prevede che all’interno del parco ci siano un campo da bocce, una pista per gli amanti dello skate, un’area giochi per bambini e, ad abbellire il tutto, ci saranno dei finti binari con una locomotiva d’epoca.
Il parco della stazione avrà tre accessi: in piazza Santa Brigida, passaggio a livello, officina della cultura e sarà arricchito da una serie di grandi fotografie che raffigurano il patrimonio artistico del territorio. Insomma sarà un luogo di aggregazione in cui gli isernini potranno fare sport, trattenersi a leggere un libro, chiacchierare con amici, restando immersi nel verde.
Termine dei lavori entro il 2018
I lavori dovranno essere ultimati entro la fine del prossimo anno. L’assessore Domenico Chiacchiari ha chiesto la proroga alla Regione per il termine dell’opera. Inizialmente infatti la consegna sarebbe dovuta avvenire entro giugno 2018 ma, visti i ritardi accumulati a causa del procedimento aperto in seguito al ricorso presentato dalla seconda ditta arrivata in graduatoria, poi bocciato dal Tar, c’è bisogno di più tempo. L’amministrazione conta che il cantiere viaggerà a ritmi serrati e che il tutto sarà pronto entro il 2018.

VC

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.