Menù

Elezioni, Berlusconi punta a riconquistare il Molise

Elezioni, Berlusconi punta a riconquistare il Molise

Silvio Berlusconi è tornato e ci crede. A prescindere dalla sentenza che sta per arrivare dalla Corte di giustizia europea sull’applicazione della legge Severino e quindi sulla sua candidabilità, il leader di Forza Italia è indiscutibilmente protagonista del centrodestra che, a partire dalla Sicilia, si compatta e vince.
Dopo le regionali dell’isola, Berlusconi punta sul Molise. Una terra cui è rimasto vicino e che gli è stata vicina (è stato anche parlamentare eletto nei collegi molisani). E della quale ha parlato con la nuova coordinatrice Annaelsa Tartaglione e la sua squadra. Non solo. A Palazzo Grazioli anche un incontro più riservato, sempre sulle prossime scadenze elettorali: con Tartaglione e l’eurodeputato Aldo Patriciello. Una riunione top secret ma di sicuro interesse strategico, poiché in vista delle regionali la posizione del parlamentare europeo sarà determinante.
Il presidente di FI ieri ha fatto il punto coi responsabili territoriali del partito dopo il voto in Sicilia, poi il summit dedicato al Molise. È stata la prima riunione per la giovane coordinatrice azzurra che con i componenti del coordinamento (fra cui lo stesso Patriciello, Nicola Cavaliere, Raimondo Fabrizio, Ivan Forte, Rita Colaci ed Erminio Roberti) ha fatto il punto insieme a Berlusconi sulla strategia dei prossimi mesi, in vista delle elezioni di primavera.
Ufficializzati, dunque i componenti e gli incarichi di Forza Italia Molise. Berlusconi, durante l’incontro, ha sottolineato che il lavoro che Annaelsa Tartaglione sta svolgendo sul territorio in queste settimane ha il massimo sostegno da parte dei vertici nazionali del partito: «Ho massima fiducia in Annaelsa e nella sua nuova squadra – ha dichiarato – e dopo la nostra affermazione in Sicilia sono convinto che torneremo a vincere anche in Molise».
Lui ci sarà. In campagna elettorale ha intenzione di venire in Molise e restare almeno un paio di giorni. Per le politiche mira a ‘fare cappotto’ in regione: come quando in Sicilia finì 61 collegi a zero (per il centrodestra). I sondaggi accreditano questa possibilità. Uniti si torna vincenti, è il messaggio che Berlusconi rimarca in queste ore e che dalle urne siciliane è arrivato nei fatti.
L’impegno sul campo del presidente c’è. E i dirigenti molisani di Forza Italia sono rientrati dalla Capitale ‘rigenerati’, convinti che insieme al leader per le politiche ma anche per le regionali la squadra, rinnovata e autorevole, potrà riconquistare le redini della Regione, dopo cinque anni di centrosinistra».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.