Menù

“Una voce per Camilla: oltre il silenzio”, grande riscontro per l’evento della Fidapa a Campobasso

“Una voce per Camilla: oltre  il silenzio”, grande riscontro per l’evento della Fidapa a Campobasso

Nella promozione di una campagna di sensibilizzazione sulla Giornata mondiale contro la Violenza sulle Donne, con il patrocinio del Comune di Campobasso, mercoledì scorso, presso il cinema Alphaville, la Sezione Fidapa – Bpw Italy della città, sotto la presidenza di Teresa D’Alessio per il biennio 2017-2019, ha organizzato un evento dal titolo “Una voce per Camilla: oltre il silenzio”. L’intento è stato quello di offrire uno spazio di riflessione e confronto su una tematica di scottante attualità.
Dopo il saluto del sindaco Battista, molto vicino anche in questa occasione all’attività della Fidapa di Campobasso, e della consigliera di Parità della Regione Molise Giuseppina Cennamo, l’incontro è stato introdotto e moderato dalla presidente dell’associazione promotrice, Teresa D’Alessio. L’iniziativa ha visto, in particolare, la presenza a Campobasso della presidente nazionale della Fidapa – Bpw Italy, Caterina Mazzella che ha inteso portare il suo saluto ed il suo invito a tenere accese i riflettori su questa campagna che vede l’associazione fortemente impegnata nel perseguimento dei suoi obiettivi statutari di movimento di opinione e di influenza, pertanto, sulle dinamiche culturali e sociali riguardanti in primo luogo la percezione della presenza e del ruolo della donna nel contesto civile.
Tra gli interventi, Oria Gargano, presidente del centro antiviolenza Befree di Campobasso ha illustrato le varie forme di violenza ed il lavoro che viene svolto presso il centro. L’avvocato Maria Calabrese, socia della Fidapa di Campobasso, ha esaminato un aspetto della violenza tra i più diffusi e in maggior aumento: la violenza assistita intra familiare. La violenza assistita è la violenza a cui sono sottoposti i minori, direttamente ed indirettamente, nell’ambito del proprio nucleo familiare: in una forma silente e molto cruenta di violenza, in quanto le vittime sono indifese e vulnerabili e gli autori, sempre, sono le stesse persone a cui affidano il loro amore e la loro fiducia.
Al dibattito iniziale condotto intorno al sensibile tema di attenzione cui la Sezione di Campobasso ha inteso dare forte risalto, ha fatto seguito la proiezione di un cortometraggio dal titolo “La voce di Camilla“, per la regia del molisano William Mussini, nella volontà di andare “oltre il silenzio” che purtroppo ancora avvolge le tante situazioni di violenza che vedono vittime le donne italiane.
La Fidapa di Campobasso intende portare avanti la campagna di sensibilizzazione inaugurata lo scorso 15 novembre con successive iniziative che vedano il coinvolgimento del mondo della scuola e dello sport, dove si formano i giovani ai valori educativi del rispetto e della civiltà.
La Fidapa ribadisce pertanto il proprio No alla violenza e si unisce al coro unanime delle Donne che sono in prima linea a lottare per costruire una società e una convivenza civile più equa e soprattutto rispettosa del valore della vita delle donne e della loro esistenza.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.